Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 14:35
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Nasce l’intergruppo parlamentare M5s-Pd-Leu: “Ripartiamo dall’esperienza del Conte II”

Immagine di copertina

“Alla vigilia del voto di fiducia al nuovo governo Draghi, abbiamo deciso, sollecitati da senatrici e senatori dei tre gruppi parlamentari, di intraprendere un’iniziativa comune: la costituzione di un intergruppo parlamentare”. Lo annunciano i capigruppo al Senato Ettore Licheri (M5S), Andrea Marcucci (Pd) e Loredana De Petris (Leu). Movimento 5 Stelle, Partito democratico e Leu hanno quindi deciso di costituire un intergruppo parlamentare che, “a partire dall’esperienza positiva del Governo Conte II, promuova iniziative comuni sulle grandi sfide del Paese, dalla emergenza sanitaria, economica e sociale fino alla transizione ecologica ed alla innovazione digitale”.  “Con questo spirito, da domani, saremo insieme per rilanciare e ricostruire il nostro Paese”, chiariscono.

Domani alle ore 10 il neo premier terrà il suo discorso programmatico nell’aula del Senato, che verrà bissato giovedì alla Camera alle 11.30. La votazione è prevista in serata. Alla base dell’iniziativa c’è la volontà di stringere l’alleanza di governo attorno a un accordo programmatico che, partendo dall’esperienza del Conte 2, rilanci il Paese contrastando anche le mire di Forza Italia e Lega. “L’iniziativa annunciata dai capigruppo in Senato di M5S-Pd-Leu di costituire un intergruppo parlamentare per promuovere iniziative che rilancino l’esperienza positiva di governo che si è appena conclusa è giusta e opportuna”, ha commentato poco dopo l’ex premier Giuseppe Conte. “In questa fase è ancora più urgente l’esigenza di costruire spazi e percorsi di riflessione che valorizzino il lavoro comune già svolto e contribuiscano ad indirizzare la svolta ecologica e digitale e le riforme di efficientamento della Pa e della giustizia nel segno di una maggiore equità e inclusione sociale”, ha concluso.

Ma cos’è esattamente un intergruppo? E com’è regolato? In parlamento, oltre a commissioni e giunte (nelle loro varie forme) di camera e senato, e oltre agli organismi bicamerali, esistono anche gli intergruppi. Formalmente non sono organi istituzionali di camera e senato, ma libere associazioni fra parlamentari che si pongono come obiettivo quello di promuovere varie cause.

Attualmente nel nostro parlamento ne esistono a decine, più o meno conosciuti. Dai noti intergruppi per l’innovazione digitale e la legalizzazione della cannabis, a quelli un po’ meno noti (e un po’ più particolari) per lo sviluppo della montagna, per le sigarette elettroniche e per la via francigena.

L’articolo 34 del regolamento del parlamento europeo infatti tratta proprio gli intergruppi, facendo chiarezza sulla natura, la loro composizione e persino pretendendo piena trasparenza di finanziatori e finanziamenti. Non solo, l’elenco degli intergruppi è pubblico, insieme all’elenco dei membri e alla dichiarazione di interessi finanziari. Insomma, fare chiarezza non solo è una necessità, ma pare sia anche abbastanza facile.

Leggi anche: 1. Fratoianni invita Zingaretti e il M5S a costruire l’alleanza per le amministrative: “Lavoriamo da domani” 2. Se nel Pd le donne contano davvero, adesso un ministro uomo deve dimettersi e lasciare il posto a una collega (di Luca Telese) / 3. Donne del PD, ora basta: sfondiamo le porte che altrimenti resteranno chiuse (di Monica Cirinnà) /

4. Quella sinistra che dice No a Draghi: così l’opposizione non è un’esclusiva di Giorgia Meloni (di Giulio Cavalli) 5Nadia Urbinati a TPI: “La reputazione di Draghi è un passaporto, ma in Parlamento non basterà” 5. La maggioranza Draghi è solo emergenziale: il futuro del Pd è nell’alleanza con M5S e Leu (di E. Montino)

Ti potrebbe interessare
Politica / Chi è Guido Crosetto, il candidato votato da Fratelli d’Italia per il Quirinale
Politica / Renzi: “Il Senato in cambio dei voti alla Casellati? Non faccio scambi. Casini e Draghi restano le scelte migliori”
Politica / La deputata no vax Sara Cunial denuncia Roberto Fico: “Mi impediscono di votare per il Capo dello Stato”
Ti potrebbe interessare
Politica / Chi è Guido Crosetto, il candidato votato da Fratelli d’Italia per il Quirinale
Politica / Renzi: “Il Senato in cambio dei voti alla Casellati? Non faccio scambi. Casini e Draghi restano le scelte migliori”
Politica / La deputata no vax Sara Cunial denuncia Roberto Fico: “Mi impediscono di votare per il Capo dello Stato”
Politica / Salvini spinge la candidatura di Casellati: “Se uno la chiama penso sia a disposizione”
Politica / Quirinale, Salvini: “Casellati non ha bisogno di essere candidata”
Politica / Quirinale, Letta al centrodestra: “Chiudiamoci in una stanza a pane e acqua per trovare una soluzione”
Politica / Elezione presidente della Repubblica 2022. Fumata nera al terzo scrutinio, centrosinistra e centrodestra votano scheda bianca. Fratelli d’Italia vota Crosetto | DIRETTA LIVE
Politica / RETROSCENA TPI – Renzi pronto a far eleggere Casellati in cambio della Presidenza del Senato
Politica / Elezione presidente della Repubblica: chi è Renzo Tondo
Politica / Elezione presidente della Repubblica: chi è Roberto Cassinelli