Faq governo sulla Fase 2 del Coronavirus: tutti i chiarimenti sul Dpcm del 26 aprile 2020

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 4 Mag. 2020 alle 10:12 Aggiornato il 4 Mag. 2020 alle 10:49
17
Immagine di copertina

Faq Governo Fase 2 Coronavirus: chiarimenti su Dpcm 26 aprile 2020

FAQ GOVERNO FASE 2 CORONAVIRUS – Chi sono i congiunti che si possono incontrare a partire dal 4 maggio, data di inizio della Fase 2 della lotta al Coronavirus in Italia? Saranno consentiti gli spostamenti tra Regioni diverse? In quali occasioni sarà possibile fare attività motoria all’aperto? Sono alcune delle domande a cui il governo Conte ha dato una risposta nelle tanto attese Faq, i chiarimenti pubblicati sul sito ufficiale dell’esecutivo rispetto al Dpcm del 26 aprile 2020, quello che ha dettato le regole sulla fase di convivenza con il Covid-19.

Faq governo Fase 2, chi sono i congiunti

La domanda che tutti si sono posti, dopo il discorso in diretta tv di Conte del 26 aprile, è questa: chi sono i congiunti che sarà possibile andare a trovare dal 4 maggio? La parola congiunti, infatti, lascia spazio a molte interpretazioni. Sicuramente i parenti sono congiunti, ma fino a che grado? E quali altre categorie rientrano in questa definizione? I dubbi dei cittadini si sono concentrati soprattutto sulla possibilità di spostarsi per andare a trovare fidanzati e amici. Ecco la risposta contenuta nelle Faq del governo sulla Fase 2:

L’ambito cui può riferirsi la dizione “congiunti” può indirettamente ricavarsi, sistematicamente, dalle norme sulla parentela e affinità, nonché dalla giurisprudenza in tema di responsabilità civile. Alla luce di questi riferimenti, deve ritenersi che i “congiunti” cui fa riferimento il DPCM ricomprendano: i coniugi, i partner conviventi, i partner delle unioni civili, le persone che sono legate da uno stabile legame affettivo, nonché i parenti fino al sesto grado (come, per esempio, i figli dei cugini tra loro) e gli affini fino al quarto grado (come, per esempio, i cugini del coniuge).

Nella lista, dunque, non sono compresi gli amici: “Non rientrano tra gli stabili legami affettivi”, ha chiarito il governo, ma non mancano le polemiche di chi asserisce di avere rapporti più stabili con gli amici che, ad esempio, con alcuni parenti lontani che le Faq del governo sulla Fase 2 consentono di andare a trovare. In occasione di questi incontri devono essere rispettati: il divieto di assembramento, il distanziamento interpersonale di almeno un metro e l’obbligo di usare le mascherine per la protezione delle vie respiratorie.

Gli spostamenti tra Regioni

Il governo, nel Dpcm del 26 aprile 2020, ha deciso di non allentare le restrizioni agli spostamenti tra Regioni diverse in Italia. Di conseguenza, andare da una regione all’altra è consentito esclusivamente in questi casi: comprovate esigenze lavorative o assoluta urgenza o motivi di salute. Diverso il discorso per il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza. In questo caso, infatti, le Faq del governo sulla Fase 2 sono chiarissime:

Il decreto prevede che sia in ogni caso consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza, anche se comporta uno spostamento tra regioni diverse. Una volta che si sia fatto rientro presso il proprio domicilio/abitazione/residenza anche provenendo da un’altra Regione (come consentito a partire dal 4 maggio 2020), non saranno però più consentiti spostamenti al di fuori dei confini della Regione in cui ci si trova, qualora non ricorra uno dei motivi legittimi di spostamento sopra indicati.

faq governo dpcm 26 aprile

Faq governo Fase 2, Dpcm 26 aprile 2020 | Attività motoria all’aperto

I chiarimenti dell’esecutivo riguardano anche la possibilità di fare sport all’aperto. Cade, infatti, l’obbligo di rimanere in prossimità della propria abitazione. Rimangono l’obbligo di distanziamento sociale e il divieto di assembramenti. Ecco cosa scrive il governo al riguardo:

L’attività sportiva e motoria all’aperto è consentita solo se è svolta individualmente, a meno che non si tratti di persone conviventi. A partire dal 4 maggio l’attività sportiva e motoria all’aperto sarà consentita non più solo in prossimità della propria abitazione. Sarà possibile la presenza di un accompagnatore per i minori o per le persone non completamente autosufficienti. È obbligatorio rispettare la distanza interpersonale di almeno due metri, se si tratta di attività sportiva, e di un metro, se si tratta di semplice attività motoria. In ogni caso sono vietati gli assembramenti. Al fine di svolgere l’attività motoria o sportiva di cui sopra, è consentito anche spostarsi con mezzi pubblici o privati per raggiungere il luogo individuato per svolgere tali attività. Non è consentito svolgere attività motoria o sportiva fuori dalla propria Regione.

L’attività motoria consentita è anche quella in bicicletta: è consentito infatti pedalare per raggiungere la sede di lavoro, il luogo di residenza o i negozi che proseguono l’attività di vendita. È inoltre consentito utilizzare la bicicletta per svolgere attività motoria all’aperto. In ogni circostanza deve comunque essere osservata la prescritta distanza di sicurezza interpersonale.

Posso uscire per fare una passeggiata?

Posto che, dal 4 maggio, è possibile uscire per andare a fare sport all’aperto (non per forza nelle vicinanze di casa propria, ma anzi anche spostandosi con mezzi pubblici o propri), cosa prevede il governo nelle Faq della Fase 2 per chi vuole semplicemente uscire a fare una passeggiata?

Si può uscire dal proprio domicilio solo per andare al lavoro, per motivi di salute, per necessità (il decreto include in tale ipotesi quella di visita ai congiunti, vedi FAQ), o per svolgere attività sportiva o motoria all’aperto. Pertanto, le passeggiate sono ammesse solo se strettamente necessarie a realizzare uno spostamento giustificato da uno dei motivi appena indicati. In ogni caso, tutti gli spostamenti sono soggetti al divieto generale di assembramento, e quindi all’obbligo di rispettare la distanza di sicurezza minima di un metro fra le persone.

A questo link trovate le Faq complete del governo sulla Fase 2 dell’emergenza Coronavirus in Italia.

Leggi anche:

1. “Perché vorrei che la Fase 2 coincidesse con la mia Fase 1” / 2. Vespignani a TPI: “I virologi italiani non hanno capito nulla, per sconfiggere il virus servono le 3T” / 3. Cinque anziani rifiutati da una Rianimazione muoiono dopo pochi giorni: l’ospedale aveva dato precedenza ai malati più giovani

4. Renzi e la frase sui morti di Bergamo: “Nessuna strumentalizzazione, ma se qualcuno si è sentito offeso mi dispiace” / 5. Coronavirus, sapete quanti sono i morti sotto i 40 anni di età in Italia? Solo 60 / 6. Chi sono i congiunti, spostamenti tra Regioni, sport all’aperto: i chiarimenti del governo sulla Fase 2

7. I cani possono sentire l’odore del Coronavirus? Cosa dicono i primi studi / 8. Il ministro Boccia impugna l’ordinanza della Calabria sulla riapertura di bar e ristoranti nella Fase 2 / 9. Fase 2, ecco la nuova autocertificazione valida dal 4 maggio

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

17
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.