Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 18:27
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Elezioni Sardegna, la “strana” lettura del voto dell’ex Iena Dino Giarrusso

Immagine di copertina

I risultati delle elezioni regionali in Sardegna hanno un risultato chiaro: la caduta del Movimento 5 stelle. L’ennesima, dopo il flop registrato in Abruzzo.

Il Movimento 5 stelle temeva una nuova battuta d’arresto e, stando ai primi exit poll, si ritroverà nelle prossime settimane a confrontarsi comunque con un calo dei consensi nelle urne.

Resta primo partito sull’isola ma si attesterebbe sotto il 20%, tra il 14 e il 18.

Martedì, quindi, Luigi Di Maio dovrebbe accelerare nella costruzione del nuovo progetto politico. Per trasformare il Movimento in una forza che può contare anche su uno stretto legame con il territorio, con la nomina di coordinatori regionali.

>>> Elezioni Sardegna, chi ha vinto: i risultati in tempo reale

>>> Risultati Sardegna elezioni 2019: gli aggiornamenti e le ultime news

>>> Risultati elezioni Sardegna 2019: gli exit poll

>>> Elezioni regionali Sardegna 2019: cosa dicono gli exit poll | L’analisi

>>> Risultati elezioni Sardegna 2019: i dati sull’affluenza

>>> Risultati elezioni Sardegna, cos’è cambiato a distanza di un anno

Intanto, però, a tenere banco è la “strana” lettura data ai primi risultati sardi dall’ex Iena, Dino Giarrusso:

Secondo il giornalista “prestato” alla politica, infatti, in Sardegna si profila “l’ennesimo risultato paradossale: il M5S si avvia ad essere il primo partito, ma solo terzo nella corsa alla Presidenza”.

Il motivo? “La coalizione di centrodestra è formata da 11 liste, quella di centrosinistra da 8 liste”.

“Non so se è la legge che permette queste ammucchiate ad essere sbagliata”, analizza l’ex Iena, “o se è la scelta del Movimento di rispettare i propri elettori e non partecipare a questo gioco osceno ad essere perdente”.

“So solo”, continua, “che qualunque competizione elettorale svolta con queste modalità (11 e 8 liste contro una!) è semplicemente surreale, come lo sarebbe affrontare una partita di calcio giocando in 3 contro 11. Che senso ha? Quanto è rispettata, in questo modo, la democrazia?”.

A spiegare meglio di tutti all’esponente M5s il funzionamento del voto è un suo (non) fan, Amedeo M.: “Ma che discorsi sono. Chi ha votato una delle liste di centrodestra o centrosinistra, se ci fosse stata una lista sola, non avrebbe votato lo stesso per i 5 stelle. Chi voleva votare il movimento l’ha fatto e sono meno della metà degli elettori delle politiche. Se invece di fare autocritica ci si racchiude dietro la questione di una legge elettorale sbagliata (sbagliata poi perché?!) significa non saper analizzare la situazione. La verità è che il movimento al governo sta deludendo, e voi non ve ne state rendendo conto”.

Ti potrebbe interessare
Opinioni / L’Istat calcola 5,6 milioni di poveri. Ma per certi politici e imprenditori i sussidi sono roba per fannulloni
Politica / Gallera: "Berlusconi mi ha chiesto di andare a Roma. Pronto per un incarico nazionale"
Politica / Stato di emergenza, Salvini contro Draghi: “No alla proroga, non ci sono i presupposti”
Ti potrebbe interessare
Opinioni / L’Istat calcola 5,6 milioni di poveri. Ma per certi politici e imprenditori i sussidi sono roba per fannulloni
Politica / Gallera: "Berlusconi mi ha chiesto di andare a Roma. Pronto per un incarico nazionale"
Politica / Stato di emergenza, Salvini contro Draghi: “No alla proroga, non ci sono i presupposti”
Politica / Non solo Grillo: Massimo D’Alema celebra “i grandi meriti del Partito Comunista Cinese”
Politica / Ora il Governo deve tirare fuori i dati. È un nostro diritto. Su AstraZeneca e mix vaccinale non sappiamo nulla (di L. Telese)
Politica / La "trappola" di Berlusconi: convincere Meloni a entrare nel partito unico
Politica / Barca a TPI: “La dote ai 18enni è stata spiegata male. Draghi? Un conservatore. E il suo Pnrr non ha visione”
Politica / Salvini: “Ora liberiamo gli italiani dall’obbligo della mascherina”
Politica / Vaccini, De Luca ci ripensa: anche la Campania si adegua al "mix vaccinale"
Politica / Nomine Rai, le anticipazioni su TPI: spuntano due nuovi nomi per i vertici di Viale Mazzini