Elezioni regionali Puglia 2020, i candidati: da Emiliano a Fitto, tutti i nomi in lizza per il ruolo da presidente

Di Marta Vigneri
Pubblicato il 11 Set. 2020 alle 18:38 Aggiornato il 18 Set. 2020 alle 19:29
0
Immagine di copertina

Elezioni regionali Puglia 2020, i candidati: tutti i nomi

Sono in tutto otto i candidati per il ruolo di governatore alle elezioni regionali in Puglia del 20 e 21 settembre 2020, pronti a scontrarsi nell’ambito di un Election Day decisamente fuori dal comune. Negli stessi due giorni, infatti, oltre che per l’elezione del nuovo presidente e del consiglio regionale in sei Regioni, si voterà anche per il referendum sul taglio dei parlamentari e per il primo turno delle elezioni amministrative in 49 comuni.

Secondo gli ultimi sondaggi, il candidato di centrodestra Raffele Fitto è in vantaggio di circa due punti sul candidato appoggiato dal Partito Democratico, il governatore uscente Michele Emiliano. Quotata al 15 per cento invece la candidata grillina e consigliera regionale uscente del M5S Antonella Laricchia. Indietro Ivan Scalfarotto, sostenuto da Italia Viva, Azione e +Europa. Ma vediamo nel dettaglio chi sono gli otto candidati alla carica di presidente della Regione Puglia e quali sono le liste che li appoggiano.

Raffaele Fitto | Centrodestra

Originario di Maglie, in provincia di Lecce, Raffaele Fitto è un volto noto della politica locale pugliese: presidente della Regione Puglia dal 2000 al 2005, era già stato vicepresidente della giunta dal 1995 al 1998 ed è figlio di Salvatore Fitto, a sua volta governatore dal 1985 al 1988. La sua militanza politica inizia nelle file della Democrazia Cristiana, con cui diventa consigliere regionale nel 1990. Si sposterà tra i banchi del Parlamento Europeo nel 1999 e tra quelli del Parlamento italiano nel 2006, eletto alla Camera dei Deputati nelle liste di Forza Italia in Puglia – dopo non essere stato confermato governatore alle Elezioni Regionali del 2005 – e poi riconfermato con la lista del Popolo delle Libertà nel 2008. Durante il secondo mandato sarà nominato dall’allora premier Silvio Berlusconi ministro per i Rapporti con il Parlamento, carica che ricoprirà fino al 2011. Nel 2015 si è distaccato da Forza Italia, in contrasto con la dirigenza per aver aderito al “Patto del Nazareno”. Sconfitto alle Elezioni Regionali del 2005 dall’ex governatore Nichi Vendola, si candida nuovamente alla carica di presidente con le liste di Fratelli d’Italia e di tutto il centrodestra unito (Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia). Ad appoggiarlo anche Unione di Centro Nuovo PSI e La Puglia Domani.

Michele Emiliano | Pd

Michele Emiliano è l’attuale presidente della Regione Puglia, eletto nel 2015 con il Partito Democratico dopo aver ricoperto il ruolo di sindaco di Bari per due mandati, appoggiato da una lista civica di centrosinistra, Emiliano per Bari. Magistrato, dal 1996 al 2003 è sostituto procuratore della Direzione Distrettuale Antimafia (DDA) di Bari dopo aver lavorato nelle procure di Agrigento e Brindisi. La corsa per il secondo mandato di presidente della Regione Puglia è stata ufficializzata dopo le primarie del Partito Democratico di gennaio del 2020, in cui Emiliano ha ottenuto il 70 per cento di preferenze contro gli altri candidati, tra cui l’ex europarlamentare Elena Gentile e il consigliere regionale Fabiano Amati. Alle Elezioni in programma il prossimo 20 e 21 corre con l’appoggio di 15 liste: Partito Democratico, Senso Civico (che comprende Partito Repubblicano Italiano e Articolo 1), Emiliano Sindaco di Puglia, Con Emiliano, Popolari con Emiliano (che include Centro Democratico e Alternativa Popolare), Puglia Solidale e Verde (che comprende Europa Verde, Sinistra Italiana e Partito Socialista Italiano), Italia in Comune, Pensionati e Disabili, Partito Animalista Italiano, Partito del Sud, Sud Indipendente, Democrazia Cristiana, Sinistra Alternativa, I Liberali e Partito Pensiero e Azione.

Antonella Laricchia | M5S

Classe 1986, Antonella Laricchia è originaria di Adelfia, comune della provincia di Bari, ed è laureanda in Architettura: ha sostenuto tutti gli esami ma deve ancora discutere la tesi. Inizia la sua attività politica con il M5S nel 2014, dopo aver svolto attività di volontariato per la promozione turistica della sua città per alcuni anni. Si candida per la prima volta a presidente della Regione Puglia l’anno seguente, arrivando seconda con il 18 per cento di preferenze contro il 47 per cento del vincitore Michele Emiliano. Conquista così la carica di consigliere regionale. È stata designata candidata grillina dopo il voto sulla piattaforma Rousseau, dove a gennaio 2020 ha battuto con il 57 per cento lo sfidante Mario Conca. È appoggiata anche dalla lista Puglia Futura.

Ivan Scalfarotto | Italia Viva, Azione e +Europa

Nato a Pescara ma cresciuto in Puglia, a Foggia, Ivan Scalfarotto inizia la sua attività politica nel 2005, quando corre per le primarie de “L’Unione” sfidando Romano Prodi e Fausto Bertinotti dopo alcune esperienze nei movimenti da lui stesso fondati, e guadagnando lo 0,6 per cento di preferenze. A marzo 2013 è eletto deputato alla Camera dei Deputati nelle liste del Pd in Puglia. È stato Sottosegretario al Ministero delle Riforme e dei rapporti con il Parlamento del governo Renzi e Sottosegretario al Ministero dello Sviluppo economico, dicastero allora guidato da Carlo Calenda. Il 16 settembre 2019, con la nascita del secondo Governo Conte, è nominato Sottosegretario al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale: il giorno seguente annuncia la sua adesione al nuovo gruppo parlamentare di “Italia Viva”, fondata da Matteo Renzi a pochi giorni dalla formazione dell’esecutivo Pd-M5S. Ad appoggiarlo nella corsa alla presidenza della Regione Puglia oltre alla lista di Italia Viva, Azione Scalfarotto Presidente, +Europa e Futuro Verde.

Elezioni regionali in Puglia, gli altri candidati

Gli altri candidati alle Elezioni Regionali in Puglia ci sono lo scrittore Pierfranco Bruni, sostenuto da Fiamma Tricolore, Nicola Cesaria, professore di educazione fisica e consigliere comunale di Brindisi sostenuto dalla lista civica “Lavoro Ambiente Costituzione” che raggruppa Rifondazione Comunista, Partito Comunista Italiano e Risorgimento Socialista, Mario Conca, consigliere uscente della Regione, sostenuto dalla lista civica “Cittadini Pugliesi – Mario Conca Presidente”, e Andrea D’Agosto, sostenuto dalla lista “Riconquistare l’Italia”, partito sovranista che predica l’uscita dell’Italia dai Trattati dell’Unione Europea.

TUTTO SULLE ELEZIONI REGIONALI 2020

Leggi anche: 1. Elezioni regionali Puglia 2020, la guida: data, orari, candidati, legge elettorale. Tutto quello che c’è da sapere 2. Laricchia (M5S) a TPI: “Chi usa le Regioni per gli affari di Roma come Meloni e Boccia non ha a cuore i pugliesi” 3.  Scalfarotto a TPI: “Emiliano in Puglia è dannoso quanto la destra, se teme di perdere per colpa mia il suo governo ha fallito”

4. Lopalco a TPI: “Immagino che Emiliano mi candidi perché sa delle mie capacità politiche” 5. Puglia, le donne di Arcipelago delle Sardine a Emiliano: “Adegui legge su doppia preferenza e lo appoggeremo” 6. Gli ultimi sondaggi sulle elezioni regionali: il centrodestra vince 4-2

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.