Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:44
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Qui Radio Colle: il Quirinale avrebbe fatto volentieri a meno delle polemiche tra Draghi ed Erdogan

Immagine di copertina

Bocche cucite stamattina al Quirinale sulle parole pronunciate ieri sera in conferenza stampa ufficiale dal premier Mario Draghi riguardo il “dittatore” turco Erdogan. Certo, la sensazione è che al Colle avrebbero fatto volentieri a meno di queste polemiche.

“In una fase in cui il paese deve pensare al rilancio economico e alla battaglia contro la Covid-19 non servono altri problemi” spiega chi ha avuto modo di sondare gli umori del Quirinale. Di sicuro, però, la macchina diplomatica tricolore si è subito messa in moto per stemperare la tensione e stendere un “cordone sanitario” intorno al Premier.

Nessuno vuole problemi con la Turchia e “comunque la gaffe, se di gaffe turca si può parlare, è stata fatta nei confronti della von der Leyen” non certo dell’Italia. Insomma, a rigor di logica avrebbe dovuto replicare direttamente la Commissione europea oppure il Presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, anche lui presente all’incontro con il presidente turco.

Di sicuro però è stata una nottata di febbrile lavoro e di telefonate alla Farnesina, come spiegano ambienti di primo piano del Ministero degli Esteri, e si è immediatamente attivata anche la “diplomazia parallela” del Quirinale. Sono troppi gli interessi economici in ballo e le aziende italiane che operano da quelle parti (l’interscambio economico vale ben 18 miliardi di euro).

Oltretutto i rapporti tra Italia e Turchia negli ultimi anni sono sempre stati ottimi: “Nemmeno dopo il fallito colpo di stato si erano incrinati”, notano dalla Farnesina, dove si ricordano i recenti e positivi incontri di Guerini e Di Maio con gli omologhi turchi. La domanda che tutti si pongono ora è: cosa chiederà Erdogan per far tornare il sereno tra Italia e Turchia?

PS. Ieri sera la Lega, dopo gli attacchi della Turchia al presidente del Consiglio, Mario Draghi, aveva annunciato per stamattina un presidio davanti all’ambasciata turca a Roma, alla presenza, udite udite, del leader Matteo Salvini. E stamattina? Tutto annullato. La Lega è addivenuta a più miti consigli dopo una chiacchierata informale con Palazzo Chigi: meglio non alzare troppi polveroni. Anche se, ufficialmente, l'”appuntamento pubblico è stato rinviato per motivi organizzativi”.

Leggi anche: 1. Erdogan riceve i vertici Ue, ma non riserva la sedia d’onore a Ursula von der Leyen / 2. “Dispiaciuto di essere sembrato indifferente”: il post del presidente del Consiglio europeo Michel dopo lo sgarbo a von der Leyen ad Ankara / 3. Sgarbo a von der Leyen, la Turchia replica: “L’Ue era d’accordo sul protocollo” / 4. “Erdogan dittatore”: la Turchia convoca l’ambasciatore italiano dopo le parole di Mario Draghi / 5. Turchia, dura reazione alle parole di Draghi: “Dittatura e fascismo non ci appartengono, Italia non dimentichi la sua storia”

Ti potrebbe interessare
Economia / Il governo attacca Banca d’Italia dopo le critiche alla manovra. Fazzolari: “Esprime la visione delle banche”
Politica / Salvini contro lo stop Ue alle auto a benzina e diesel dal 2035: “Da rivedere, non ha senso”
Economia / Legge di bilancio: Banca d’Italia boccia proposte su contante, tregua fiscale e flat tax
Ti potrebbe interessare
Economia / Il governo attacca Banca d’Italia dopo le critiche alla manovra. Fazzolari: “Esprime la visione delle banche”
Politica / Salvini contro lo stop Ue alle auto a benzina e diesel dal 2035: “Da rivedere, non ha senso”
Economia / Legge di bilancio: Banca d’Italia boccia proposte su contante, tregua fiscale e flat tax
Politica / Elly Schlein scioglie la riserva e si candida alla segreteria del Pd: “Diseguaglianze, clima e precarietà siano le priorità”
Politica / Obbligo di Pos sopra i 60 euro, Meloni: “Per i piccoli importi incide tantissimo sui commercianti”
Politica / Meloni all’Ue sui migranti: “L’Italia da sola non può gestire il flusso. Si devono ‘europeizzare’ i rimpatri”
Politica / Bossi al primo raduno di Comitato Nord: “La Lega non può esistere senza identità forte, vogliamo rinnovarla”
Politica / Meloni: “Meraki è la nostra parola d’ordine”. Ecco cosa significa | VIDEO
Politica / Salvini: "Chi paga il caffè con la carta è solo un rompipalle"
Politica / Inchiesta Open, Renzi chiede a Nordio un’indagine sui pm di Firenze. Il ministro: “Rigoroso accertamento”