Covid ultime 24h
casi +23.225
deceduti +993
tamponi +226.729
terapie intensive -19

Consultazioni al Quirinale, Salvini: “Voto subito ma se il M5S vuole discutere ci siamo”

Il Carroccio comunica al capo dello Stato le sue valutazioni sulla crisi di governo

Di Enrico Mingori
Pubblicato il 22 Ago. 2019 alle 13:09 Aggiornato il 10 Gen. 2020 alle 19:27
0
Immagine di copertina
Matteo Salvini, leader della Lega. Credit: ANDREAS SOLARO / AFP

Consultazioni Quirinale: la Lega di Matteo Salvini da Mattarella

La Lega è stata il quarto partito a sfilare oggi al Quirinale per le consultazioni con il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella (qui la diretta delle consultazioni). Matteo Salvini ha guidato la delegazione del Carroccio, affiancato dai due capigruppo Massimiliano Romeo (Senato) e Riccardo Molinari (Camera).

SE NON VISUALIZZI GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI CLICCA QUI <

(Se non visualizzi gli aggiornamenti continua a cliccare)

LE ULTIME NEWS SULLA CRISI DI GOVERNO

COME SEGUIRE LE CONSULTAZIONI IN STREAMING ONLINE E DIRETTA STREAMING

Consultazioni Quirinale: Lega, il discorso di Matteo Salvini | Diretta LIVE

Di seguito tutte le ultime news in diretta sulla consultazione al Quirinale tra la delegazione della Lega e il presidente Mattarella.

ore 17.05 – Dopo la Lega, il presidente Mattarella sta incontrando in questi minuti la delegazione del M5S (qui la diretta).

Cosa ha detto Salvini in sintesi: “Abbiamo ribadito che i troppi no hanno portato alla fine di questa esperienza di governo che tante cose buone ha fatto. Oggi la via maestra non possono essere giochini di palazzo. Sono e dovrebbero essere le elezioni. Nessuno dovrebbe avere paura del giudizio del popolo. In questi giorni abbiamo letto che alcuni dei no sarebbero diventati dei sì e che in casa M5S ci sarebbero parlamentari che sosterrebbero una manovra coraggiosa, espansiva e importante e che scongiurerebbe l’aumento dell’Iva. Evidentemente aver scoperchiato il vaso è servito. L’unico collante tra Pd e M5S sarebbe il contro: contro Salvini, contro il decreto sicurezza, contro la flat tax, contro Quota 100. Se qualcuno mi dice: ragioniamo perché dei no diventano sì, miglioriamo la squadra, diamoci un obiettivo non contro ma per, io ho sempre detto che sono un uomo concreto. non porto rancore, non guardo mai indietro ma avanti”.

ore 17.00 – Salvini: “Se si vuole un governo serio e per il bene del paese, noi ci siamo. A meno che in queste ore non ci sia qualcuno di qualche partito di opposizione di sinistra che nelle segrete stanze sta facendo accordi sulle poltrone. Leggo di dissidi: noi siamo una squadra, quando la squadra sceglie, quello è il campo di gioco. Se c’è la voglia di lavorare la Lega è nata per questo. Se c’è la voglia di tirare a campare no. Sono sicuro che il presidente Mattarella abbia tutti gli elementi per scegliere nell’interesse del popolo italiano. Grazie e ci vediamo penso nelle prossime ore”.

ore 16.55 – Salvini: “L’unico collante tra Pd e M5S sarebbe il contro: contro Salvini, contro il decreto sicurezza, contro la flat tax, contro Quota 100. Se qualcuno mi dice: ragioniamo perché dei no diventano sì, miglioriamo la squadra, diamoci un obiettivo non contro ma per, io ho sempre detto che sono un uomo concreto. non porto rancore, non guardo mai indietro ma avanti. Il presidente della Repubblica ha tutti gli elementi per scegliere. Anche nelle ultime ore ho scelto di non rispondere agli insulti: ritenevo e ritengo che Luigi Di Maio abbia lavorato bene negli interessi di questo paese. A me interessa che nei prossimi anni questo Paese abbia un governo che faccia”.

ore 16.50 – Salvini: “La via maestra secondo noi è il popolo. Nessuno dovrebbe avere paura del giudizio del popolo. In questi giorni abbiamo letto che alcuni dei no sarebbero diventati dei sì e che in casa M5S ci sarebbero parlamentari che sosterrebbero una manovra coraggiosa, espansiva e importante e che scongiurerebbe l’aumento dell’Iva. Evidentemente aver scoperchiato il vaso è servito”.

ore 16.45 – Salvini: “Abbiamo ribadito che i troppi no hanno portato alla fine di questa esperienza di governo che tante cose buone ha fatto. Oggi la via maestra non possono essere giochini di palazzo. Sono e dovrebbero essere le elezioni. In questi giorni abbiamo letto di tutto: non governi per, ma governi contro. Ho letto qualcuno vorrebbe cancellare i decreti sicurezza e riaprire i porti. Non ci sto. Ho letto che qualcuno vuole cancellare Quota 100. Non ci sto”.

ore 16.40 – Il leader della Lega, Matteo Salvini, parla al termine del colloquio avuto con il presidente Mattarella: “Bella discussione. Sono contento di rappresentare una forza politica compatta che prenderà decisioni nell’interesse del paese. Abbiamo scelto di portare nelle case degli italiani i problemi che qualche vecchia politica avrebbe tenuto chiusi nelle stanze fino a qualche legislatura fa”.

Consultazioni Quirinale: Lega | Diretta LIVE

ore 16.30 – Si è concluso l’incontro tra i rappresentanti della Lega e il capo dello Stato: tra pochi minuti il discorso di Matteo Salvini.

ore 16.15 – È in corso il colloquio tra la delegazione della Lega, guidata da Matteo Salvini, e il presidente della Repubblica.

consultazioni quirinale

ore 15.50 – La delegazione della Lega è arrivata al Quirinale.

ore 15.40 – Tra pochi minuti la delegazione della Lega è attesa al Quirinale per le consultazioni con il capo dello Stato.

ore 15.15 – Mancano circa 45 minuti all’arrivo al Quirinale della delegazione della Lega..

Consultazioni al Quirinale: com’è andata stamattina

Nella mattinata di oggi il presidente Mattarella ha ricevuto le delegazioni di Fratelli d’Italia, Partito democratico e Forza Italia. Di seguito le dichiarazioni dei rispettivi leader, rilasciate al termine del colloquio con il capo dello Stato.

Giorgia Meloni (Fratelli d’Italia): “Le elezioni sono per noi oggi l’unico esito possibile rispettoso dell’Italia e del suo popolo e il più rispettoso della Costituzione. Nell’ultimo anno il centrodestra ha vinto tutte le elezioni che si sono susseguite. Noi chiediamo di andare subito a elezioni. Se invece il presidente Mattarella dovesse scegliere un mandato esplorativo, crediamo che lo dovrebbe affidare a un premier del centrodestra perché sarebbe quello più affine alla volontà popolare” (com’è andata la consultazione tra Fratelli d’Italia e Mattarella).

Nicola Zingaretti (Partito democratico): “Abbiamo espresso al presidente Mattarella la nostra disponibilità a verificare l’esistenza di una nuova maggioranza e l’avvio di una fase nuova di un governo, di svolta programmatica e politica. Riteniamo utile provare a dar vita a un governo di svolta e abbiamo evidenziato i primi, non negoziabili, punti di questa proposta: vocazione europeista, lavoro, solidarietà, principio della democrazia rappresentativa con centralità del parlamento, svolta economica sul tema ambientale, redistribuzione della ricchezza, investimenti, lavoro e attenzione all’equità fiscale, evitando l’amento dell’Iva. Svolta con l’Europa nella gestione con l’Europa dei flussi migratori in discontinuità con i recenti decreti. Un governo alternativo alle destre con un’ampia base parlamentare. Se non dovessero esistere queste condizioni, lo sbocco naturale della crisi sono nuove elezioni anticipate, a cui il Pd è pronto” (com’è andata la consultazione tra il Pd e Mattarella).

Silvio Berlusconi (Forza Italia): “La fallimentare esperimento di governo ha indebolito l’economia italiana. Le esperienze di governo si costruiscono col tempo e prima del voto. Dopo tanto avventurismo il Paese ha bisogno di un governo stabile, solido e con un programma coerente, una forte legittimazione democratica e una considerazione internazionale che oggi l’Italia non ha. Proponiamo il modello di centrodestra che governa oggi moltissimi Comuni e la maggioranza delle Regioni italiane e che ha dimostrato di governare bene in oltre 25 anni. Occorre in Parlamento una maggioranza di centrodestra che risponda al sentire degli italiani. Qualora ciò non sia possibile la via maestra sono le elezioni anticipate” (com’è andata la consultazione tra Forza Italia e Mattarella).

Consultazioni al Quirinale: il calendario

Di seguito il calendario delle consultazioni di oggi. Ecco l’ordine di svolgimento degli incontri di Mattarella.

  • ore 10.00: gruppo parlamentare Fratelli d’Italia del Senato e della Camera (com’è andata)
  • ore 11.00: gruppo parlamentare Partito democratico del Senato e della Camera (com’è andata)
  • ore 12.00: gruppo parlamentare Forza Italia-Berlusconi presidente del Senato e della Camera (com’è andata)
  • ore 16.00: gruppo parlamentare Lega-Salvini premier del Senato e della Camera
  • ore 17.00: gruppo parlamentare Movimento 5 Stelle del Senato e della Camera (la diretta)

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.