Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:10
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Chi è Eugenio Gaudio, nuovo Commissario alla Sanità in Calabria indagato nell’inchiesta sui concorsi truccati a Catania

Immagine di copertina

Gino Strada ha confermato la disponibilità a far parte della squadra, anche con una delega speciale. Intanto anche sul nuovo uomo scelto dal governo pende una controversia legata al passato: è indagato dalla procura siciliana per concorso per turbata libertà del procedimento di scelta del contraente. Il 27 luglio i pm hanno notificato l'avviso di conclusione delle indagini, ma fino ad ora la procura non hanno ancora assunto un provvedimento formale

Eugenio Gaudio è il nuovo Commissario alla Sanità della Regione Calabria. La nomina arriva dopo le dimissioni del commissario Giuseppe Zuccatelli, sollecitate dal ministro Roberto Speranza. “Il ministro mi ha telefonato e non ha avuto bisogno di darmi spiegazioni. Mi ha chiesto di dimettermi ed io l’ho fatto. E mi dimetto da tutti gli incarichi che ho in Calabria” ha detto Zuccatelli, che da oggi lascia anche la guida degli ospedali di Catanzaro. Qualche ora dopo è arrivata l’ufficialità: al professor Eugenio Gaudio, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, di origine cosentine, è stato affidato l’incarico di nuovo commissario alla Sanità della Regione Calabria. Gino Strada ha confermato la disponibilità a far parte della squadra, anche con una delega speciale, che in Calabria sta fronteggiando le criticità dell’attuale emergenza sanitaria. “Due nomi autorevoli che possono aiutare la sanità calabrese a ripartire”, spiegano fonti di Palazzo Chigi.

Chi è Eugenio Gaudio

Nato a Cosenza il 15 settembre 1956, Gaudio – 64enne – è stato Rettore della Sapienza dal primo novembre 2014. Dal 20 aprile 2020 è Consigliere del Ministro dell’Università e della Ricerca per la formazione nell’area sanitaria e per i rapporti con il Servizio sanitario nazionale. Da ottobre 2019 a marzo 2020 è stato Presidente di Civis – A European Civic University, la nuova università europea che riunisce quasi 400.000 studenti e 55.000 tra docenti e personale tecnico amministrativo. Attivo da decenni nel campo della ricerca, è autore di oltre 500 pubblicazioni scientifiche e 12 libri di testo dedicati agli studenti dei Corsi di laurea in Medicina e chirurgia. A novembre del 2019 proprio a Wuhan, presso la Zhongnan University of Economics and Law, ha conseguito l’Honorary Doctoral Degree in Economics and Law dal Governo della Repubblica popolare cinese.

Il curriculum

Laureato in Medicina e chirurgia alla Sapienza nel 1980 e specializzato in Medicina interna nel 1985, ricercatore di Anatomia umana presso l’Ateneo dal 1983 al 1986, poi professore all’Università dell’Aquila dal 1987, dove dal 1997 al 2000 è stato preside della Facoltà di Medicina e chirurgia. Dal 2000 è docente ordinario di Anatomia umana presso la Sapienza, dal 2001 ha coordinato il Dottorato di ricerca in Epatologia sperimentale e clinica (dal 2013 Epato-gastroenterologia sperimentale e clinica) e dal 2011 il Corso di laurea International Medical School. Dal 2008 al 2010 è stato direttore del Dipartimento di anatomia umana. Dal 2010 ha ricoperto la carica di preside della Facoltà di Farmacia e medicina e di presidente della Conferenza Permanente delle Facoltà e Scuole di Medicina e Chirurgia italiane. È inoltre diplomato presso il Conservatorio dell’Aquila (1979) in Pianoforte principale. Presso la Sapienza dal 2006 al 2010 è stato presidente della Commissione Musica Sapienza che coordina il progetto delle orchestre e dei cori dell’Ateneo.

La maxi inchiesta della procura sui concorsi all’Università di Catania

Anche su Gaudio, come sul dimissionario Zuccatelli, pendono controversie legate al passato: l’uomo scelto dal governo è indagato dal 2019 dalla procura di Palermo per concorso per turbata libertà del procedimento di scelta del contraente. Il 27 luglio i pm hanno notificato a 54 indagati l’avviso di conclusione delle indagini, il 25 settembre l’ex rettore della Sapienza si è fatto interrogare, negando ogni addebito e i suoi legali hanno chiesto l’archiviazione, ma fino ad ora la procura non ha ancora assunto un provvedimento formale.

La storia riguarda il concorso per promuovere a docente di prima fascia Velia D’Agata, professoressa dell’università di Catania e figlia dell’ex procuratore, indagato insieme a Gaudio e a Filippo Drago, all’epoca direttore del dipartimento di Scienze Biomediche, e a Francesco Basile, ex rettore dell’Università catanese, per cui la procura procede separatamente. Secondo l’accusa è stato Gaudio a suggerire agli indagati di indire una procedura concorsuale ristretta solo ai docenti interni, per evitare che la figlia del procuratore fosse battuta da un altro concorrente. Interpellati dal Fattoquotidiano.it, i legali dell’ex rettori si sono detti “fiduciosi” per il buon esito della vicenda.

Leggi anche:1. Esclusivo TPI – Calabria, la denuncia dell’ex primario: “Abbiamo un laboratorio per processare i tamponi, ma nessuno ci risponde” / 2. “Se scoppia la Calabria è la fine. Qui il piano Covid mai attivato: realizzate solo 6 terapie intensive”: il racconto di un medico del 118 / 3. “La Calabria non è l’Africa, è peggio. Essere malati oncologici qui è un calvario”: il racconto di Fiorenza / 4. Calabria, il Governo non usi Gino Strada per nascondere i suoi vergognosi errori / 5. La Calabria ha bisogno di qualcuno senza scopi di lucro: proprio come Gino Strada / 6. Calabria, il presidente Spirlì: “Non abbiamo bisogno di Gino Strada”

7. Esclusivo: Cotticelli a TPI: “Davo fastidio alla massoneria. Volevano eliminarmi, non potendo uccidermi mi hanno screditato” / 8. Calabria, il commissario della Sanità Cotticelli si dimette: “Il piano Covid dovevo farlo io? Non lo sapevo” | VIDEO; / 9. Calabria, il nuovo commissario alla Sanità Zuccatelli: “Le mascherine non servono a un ca**o”

Ti potrebbe interessare
Opinioni / Il PD è davvero pronto a un bagno di sangue in nome di Giuseppe Conte? (di S. Mentana)
Politica / Calenda pronto a sfidare Conte nel collegio di Roma 1: “I 5 Stelle hanno devastato la Capitale”
Politica / Renzi: “Se il Pd candida Conte a Roma lo farà senza di noi. È un seggio parlamentare, non un banco a rotelle”
Ti potrebbe interessare
Opinioni / Il PD è davvero pronto a un bagno di sangue in nome di Giuseppe Conte? (di S. Mentana)
Politica / Calenda pronto a sfidare Conte nel collegio di Roma 1: “I 5 Stelle hanno devastato la Capitale”
Politica / Renzi: “Se il Pd candida Conte a Roma lo farà senza di noi. È un seggio parlamentare, non un banco a rotelle”
Politica / Monti: “Gli italiani? Hanno uno scarso livello di preparazione. Mia frase sull’informazione e il Covid infelice”
Politica / Quirinale, stop di Forza Italia a Draghi: “Se va al Colle si vota”. Ipotesi Cartabia prima donna premier
Politica / Draghi e i giovani: dialoghi sul futuro
Politica / Renzi perde pezzi: il senatore Grimani lascia Italia Viva per il gruppo Misto
Politica / Il Viminale spende in calendari e zodiaco
Politica / Filarmonica internazionale Casellati: la mamma premia, il figlio dirige
Cronaca / Vaccino obbligatorio per tutti i lavoratori, l’ipotesi al vaglio del governo Draghi