Covid ultime 24h
casi +26.323
deceduti +686
tamponi +225.940
terapie intensive -20

Un uomo si è svegliato con le ossa rotte e ricoperto di sangue: giallo nelle Marche

A distanza di giorni non è ancora chiaro cosa possa essere successo durante la notte

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 19 Feb. 2019 alle 17:16 Aggiornato il 19 Feb. 2019 alle 17:26
0
Immagine di copertina

È giallo a Fano nelle Marche dove Federico Carloni giovedì 14 febbraio si è svegliato nel suo letto con il cuscino insanguinato e le ossa fratturate. La Procura sta indagando e ha incaricato un medico legale per capire cosa possa essere successo.

Il 39enne, ragioniere nello studio di un commercialista, è andato a letto alle 23 circa. Durante la notte si è alzato solo per andare in bagno intorno alle 2. L’uomo si ricorda l’orario preciso perché ha guardato l’orologio.

La madre la mattina lo ha trovato nel letto rantolante e incosciente. Si è svegliato dal dolore solo quando il personale sanitario lo ha disteso sulla barella. L’uomo ha riportato una frattura dell’osso vicino al bacino e entrambe le spalle lussate.

Il sangue che invece è stato trovato sul cuscino proviene probabilmente da una emorragia nasale. L’uomo si trova ora ricoverato in ospedale, ma ancora nessuna a distanza di giorni è riuscito a capire cosa sia successo.

I carabinieri, come riporta Il Resto del Carlino, hanno escluso che le ferite siano state frutto di un pestaggio poiché non ci sono ematomi né altri segni che indichino che l’uomo abbia subito un pestaggio.

Secondo le prime ricostruzioni i segni riportati sarebbero compatibili con quelli di una caduta da 4 metri d’altezza, ma la stanza da letto su cui dormiva Federico Carloni si trova a un’altezza inferiore dal terreno.

Dal sopralluogo dei carabinieri è emerso che nell’abitazione dell’uomo non ci sono neanche segni di effrazione o colluttazione.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.