Covid ultime 24h
casi +26.831
deceduti +217
tamponi +201.452
terapie intensive +115

Terremoto L’Aquila: morto Tommy, il cane eroe che salvò le vittime dalla macerie

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 6 Apr. 2019 alle 15:51 Aggiornato il 6 Apr. 2019 alle 15:51
0
Immagine di copertina
Tommy

Giovedì 4 aprile è morto Tommy, il cane eroe che salvò le vittime del terremoto dell’Aquila del 6 aprile 2009 e di Amatrice nel 2016.

A dieci anni dal quel tragico giorno il corpo dei Vigili del Fuoco hanno voluto ricordarlo: “Abbiamo perso un valido e coraggioso collega. anche da Lassù continua a lavorare per noi”.

Il labrador nero è deceduto in casa del suo conduttore il capo squadra Giampiero Pepe, a Lecce, per vecchiaia: l’eroe a quattro zampe aveva 13 anni. Per le sue straordinarie doti di salvataggio nel 2010 Tommy è stato anche insignito del Premio Nazionale “Cani con le stellette” dall’allora presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per le vite salvata dalle macerie dei terremoti che hanno colpito il Centro Italia.

“Purtroppo, Tommy, il primo cane da ricerca e soccorso del Comando Provinciale Vigili del Fuoco di Lecce ci ha lasciato. Abbiamo perso un valido e coraggioso collega”, è stato il messaggio di cordoglio postato su Facebook da Conapo, il sindacato autonomo vigili del fuoco.

“Solo così si può instaurare quel rapporto che fa emergere al tempo stesso le migliori capacità dell’uomo e dell’animale e grazie a cui si può garantire il massimo impegno nel ritrovamento dei dispersi nelle più complesse situazioni di calamità naturale quali terremoti, alluvioni, crolli ed esplosioni. Ciao Tommy, anche da Lassù continua a lavorare per noi”.

“Io, 9 ore sotto le macerie del terremoto de L’Aquila accanto a mia zia morta, mi sento una miracolata”, la potente testimonianza raccolta da TPI

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.