Covid ultime 24h
casi +31.758
deceduti +297
tamponi +215.886
terapie intensive +97

Nuova gaffe per Teresa Manzo: ecco cosa ha detto stavolta la deputata grillina

Di Giulia Angeletti
Pubblicato il 30 Gen. 2019 alle 15:27 Aggiornato il 30 Gen. 2019 alle 15:29
0
Immagine di copertina

TERESA MANZO NUOVA GAFFE – Da deputata a fenomeno social potrebbe essere un attimo. Teresa Manzo, la deputata del M5s protagonista del video che in questi giorni è circolato in rete e che la vede commettere una serie di errori durante un intervento proprio sullo scranno di Montecitorio, ne ha infatti “combinata” un’altra.

La Manzo infatti, dopo anche l’altra figuraccia di aver sbagliato la citazione di Cartesio sul suo profilo Instagram – dove la celebre frase del filosofo e matematico si è trasformata da “Cogito ergo sum” a “Ergo cogito sum” – ha voluto tentare un recupero che, tuttavia, non è riuscito. Anzi.

Intervistata dal Corriere del Mezzogiorno, la onorevole pentastellata ha infatti nuovamente pronunciato una parola per un’altra. “Mi piacerebbe essere ricordata come quella che disse pupularsi, ma ho mantenuto le promesse, contribuendo a fare dell’Italia un paese autoritario”, ha detto la deputata del M5s, che però voleva intendere “autorevole” e non “autoritario” quando si è riferita all’Italia.

Il problema è che queste due parole hanno un significato molto diverso e il giornalista del Corriere del Mezzogiorno non ha potuto fare a meno di farglielo notare; lei, di tutta risposta, ha detto “Sì, mi scusi. Lo vede? Un’altra gaffe!”.

La Manzo si è poi giustificata dicendo che quel giorno, il 29 dicembre 2018, quando parlava di fronte a tutta l’Aula di Montecitorio per esprimere la sua dichiarazione di voto sulla cosiddetta “Manovra del Popolo”, era completamente in preda all’emozione. “Avevo la salivazione a zero per l’emozione. L’aula era infuocata. E io sentivo questo alito di responsabilità di intervenire davanti al Governo. Ad un certo punto ho visto tutto bianco. Non ho avuto più salivazione. Consideri che io non vengo dalla politica. Sono una cittadina”.

Teresa Manzo | Curriculum Vitae

Sono in molti a chiederselo dopo aver visto il video in cui pronuncia uno strafalcione dopo l’altro. Chi è Teresa Manzo e che ha fatto prima di diventare una deputata del M5s? Da quanto si apprende leggendo il suo Cv la Manzo, classe 1986 e originaria di Castellammare di Stabia (NA), è diplomata all’istituto tecnico commerciale e attualmente – per questioni organizzative – è iscritta ad un’università telematica.

Come attività lavorativa precedente, la Manzo ricopriva il ruolo di responsabile zonale per un ente di patronato. Iscritta al gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle dal 27 marzo 2018, la deputata è componente della Commissione Bilancio.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.