Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 18:33
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

L’iniziativa di Sfera Ebbasta: biglietti gratis per i genitori dei fan minorenni

Immagine di copertina

Su di lui si è abbattuta non una pioggia, ma una vera e propria tempesta: dopo la tragedia di Corinaldo, in cui hanno perso la vita 6 persone, di cui 5 minorenni e un adulto, non c’è più stata pace per il trapper Sfera Ebbasta.

In molti, infatti, dopo quell’episodio hanno criticato ferocemente la sua musica, i suoi testi e parlato di corresponsabilità del cantante per quanto riguarda il tristissimo incidente nella discoteca la Lanterna Azzurra in provincia di Ancona. Addirittura Sfera Ebbasta si è trovato ad essere escluso come giudice di The Voice of Italy, il talent musicale di Rai2. Così il trapper ha lanciato un’iniziativa decisamente inedita: i genitori dei suoi fan minorenni potranno accompagnare i propri figli ai concerti che il trapper terrà ad aprile senza pagare il biglietto.

“Se sei minorenne da lunedì 18 marzo avrai la possibilità di ricevere un biglietto omaggio per il genitore che ti accompagnerà al concerto (fino ad esaurimento disponibilità). Scrivi alla mail: biglietti@thaurus.it fornendo i seguenti documenti: 1) Copia del tuo documento; 2) Copia del documento del genitore o di chi ne fa le veci; 3) Numero d’ordine del biglietto acquistato; 4) Conferma d’acquisto di Ticketone”. Sono queste le istruzioni, contenute in una nota diffusa dal cantante, per accedere a questa possibilità.

Ogni genitore potrà così partecipare al concerto e stare meno in pensiero per i propri figli; naturalmente però, per questioni logistiche, i biglietti gratis non sono certo illimitati, quindi il consiglio è quello di fare al più presto richiesta per il pass reperendo informazioni e seguendo le istruzioni sui canali social dell’artista.

I concerti in programma del noto trapper Sfera Ebbasta iniziano il prossimo 12 aprile e la prima data si tiene a Conegliano. Ad essa poi fanno seguito le tappe a Roma, Napoli e Milano. Ecco il calendario con date, orari e location:

  • 12 aprile, Conegliano (TV), Zoppas Arena, ore 21:00
  • 17 aprile, Roma – Palalottomatica, ore 21:00
  • 19 aprile, Napoli, Teatro Palapartenope, ore 21:00
  • 27 aprile, Assago (MI), Mediolanum Forum, ore 21:00

Recentemente, sempre per rispondere a tutte le accuse che gli sono state recapitate, Sfera Ebbasta ha pubblicato Mademoiselle, un singolo che fa proprio riferimento all’ipocrisia di chi lo condanna, come condanna la sua musica, reputata essere un cattivo esempio per i giovani. “Ti do il benvenuto in Italia. Il Paese di chi non ci mette mai la faccia”, è infatti una delle frasi del testo del brano.

Ti potrebbe interessare
Costume / Orietta Berti a TPI: “Mi vogliono tutti perché faccio audience”
Musica / Morto Charlie Watts, batterista dei Rolling Stones
Musica / Il cantante degli Ex Otago: “Devo ritrovare serenità”
Ti potrebbe interessare
Costume / Orietta Berti a TPI: “Mi vogliono tutti perché faccio audience”
Musica / Morto Charlie Watts, batterista dei Rolling Stones
Musica / Il cantante degli Ex Otago: “Devo ritrovare serenità”
Musica / De Gregori difende Salmo: “Gli sono grato. Ingiuste le limitazioni per i concerti”
Musica / Salmo: “Ecco perché ho fatto il concerto contro le regole. Fedez, mi stai sul c**zo”
Musica / “Promuovi La Tua Musica”, il 12 settembre a Roma la prima tappa del contest
Musica / Justin Bieber scrive a Simone Biles: “So cosa significa guadagnare il mondo ma perdere la propria anima”
Musica / Rovazzi ha perso il tocco magico
Musica / I Maneskin sono primi al mondo su Spotify: su Instagram le loro foto da bambini
Musica / Antonello Venditti: “Io, bullizzato fino ai 16 anni, ho pensato al suicidio. Il ddl Zan ce l’ho dentro”