Mentre a Catania la terra torna a tremare Matteo Salvini pubblica un selfie in cui mangia pane e Nutella

Di Giulia Angeletti
Pubblicato il 26 Dic. 2018 alle 13:53 Aggiornato il 26 Dic. 2018 alle 13:55
0
Immagine di copertina

POST SALVINI SANTO STEFANO – Nella notte tra Natale e Santo Stefano la terra ha tremato ancora in provincia di Catania spaventando nuovamente i siciliani, i quali stanno passando delle festività natalizie non serene a causa dell’eruzione dell’Etna. Questa, iniziata proprio la sera della vigilia di Natale, sta provocando uno sciame sismico e nuove scosse come quella della notte scorsa.

Mentre quindi nelle prime ore della mattina gli abitanti di Catania e provincia erano già riversi nelle strade – in molti stavano dormendo in macchina già da un paio di giorni – il ministro degli Interni Matteo Salvini dava il suo usuale buongiorno agli italiani tramite un post sul suo profilo Twitter. Questa volta, però, il buongiorno e gli auguri di Santo Stefano da parte del vicepremier hanno ricevuto una valanga di critiche da parte del popolo del web.

Il leader del Carroccio, in effetti, non ha avuto grande delicatezza o empatia nei confronti degli italiani che attualmente si trovano in difficoltà a causa del terremoto: il post su Twitter ritrae infatti Salvini in uno scatto in cui addenta una fetta biscottata con la Nutella e la scritta “Il mio Santo Stefano comincia con pane e Nutella, il vostro???”.

Immediate, chiaramente, le risposte indignate da parte degli utenti: da “Per qualcuno è iniziato col terremoto io lo cancellerei Sto post! Pensa giornali esteri notizia del terremoto e post di un politico con la Nutella bella figura che facciamo” a “Il mio inizia con un pensiero ed una preghiera per Catania e i catanesi. Strano che tu da Ministro degli Interni non lo l’hai fatto. Prima gli italiani…. O la tua Nutella” , in tanti hanno ritenuto il post del ministro davvero inappropriato. E ancora un altro utente, con garbo, scrive: “Signor Ministro, mi scusi ma c’è stato un terremoto a Catania. Magari sarebbe il caso che assumesse un atteggiamento più consono”.

Ad ogni modo il terremoto non è il solo evento della notte tra il 25 e il 26 dicembre ad aver provocato la reazione degli utenti social: diverse contestazioni al “buongiorno” del ministro arrivano anche a seguito dell’agguato di Pesaro in cui è rimasto ucciso da 30 colpi di pistola Marcello Bruzzese, il fratello di un pentito mafioso. “Veramente è cominciato con un pentito di mafia, che dovevi proteggere, morto ammazzato. Ma a te interessa più la Nutella…” è infatti uno dei primi commenti che si leggono sotto l’indelicato post social.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.