Pappagallo della vicina lo prende a parolacce: lui uccide la donna a coltellate

L'uomo sotto processo avrebbe ucciso la padrona dell'uccello molesto e il pm ha chiesto il massimo della pena

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 26 Feb. 2019 alle 08:00 Aggiornato il 26 Feb. 2019 alle 08:12
0
Immagine di copertina
Il presunto omicida Ignazio Frailis

Nel comune di Capoterra in provincia di Cagliari, in Sardegna, un uomo avrebbe ucciso la vicina di casa perché stanco degli insulti e delle parolacce che il pappagallo della signora gli rivolgeva.

Il presunto omicida è Ignazio Frailis, disoccupato di 47 anni. La vittima, invece, è la pensionata sessantenne Maria Bonaria Contu, ammazzata con undici coltellate.

La vicenda risale al 2 maggio 2017, e il 25 febbraio 2019 si è svolta l’udienza in cui il procuratore aggiunto Paolo De Angelis ha chiesto il massimo della pena per l’imputato. “Sta recitando, merita l’ergastolo”, sostiene il pm.

Il magistrato De Angelis sostiene inoltre che l’uomo abbia recitato la parte dell’insano di mente per depistare i periti della Corte d’Assise, presieduta da Giovanni Massidda.

Nell’aula della Corte d’Assise di Cagliari, il procuratore aggiunto ha contestato quindi le conclusioni degli psichiatri. Il prossimo 11 marzo interevrrano i difensori Fabio Pili e Gigi Porcella e, a marzo, si attende la sentenza.

Ignazio Frailis avrebbe ucciso la vicina di casa per le angherie verbali e le parolacce che il pappagallo della signora gli rivolgeva quotidianamente.

In provincia di Cagliari ucciso la vicina di casa per le angherie verbali e le parolacce che il pappagallo gli rivolgeva quotidianamente:

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.