Covid ultime 24h
casi +15.199
deceduti +127
tamponi +177.848
terapie intensive +56

Gino Paoli attacca il M5S: “Sono stati fagocitati. Mai fare assaggiare a nessuno il potere”

Di Beatrice Tomasini
Pubblicato il 11 Apr. 2019 alle 19:53 Aggiornato il 11 Apr. 2019 alle 19:54
0
Immagine di copertina
gino paoli

“Beppe Grillo ha provato a fare qualcosa. Era partito bene. Ora non ci crede più, penso. I suoi sono stati fagocitati. Non devi far assaggiare a nessuno il potere”: è lo sfogo di Gino Paoli nei confronti dei 5 Stelle.

Il cantautore, 84 anni, ha rilasciato alcune dichiarazioni politiche al “Messaggeroche lo ha intervistato in occasione dell’uscita del nuovo album “Appunti di un lungo viaggio” prevista per il 19 aprile.

“Nei pezzi nuovi c’è molto dell’Italia di oggi: traspare la disillusione, il rifiuto. Non è più possibile migliorare in modo collettivo. La società del consumismo è scoppiata”, ha spiegato l’artista.

E sui giovani di oggi la sua riflessione si incentra sulla necessità di cambiare la mentalità: “I ragazzi non vogliono cambiare il mondo, gridano basta plastica. Bisogna cambiare la mentalità della gente, insegnare ai giovani come seguire le regole”.

Paoli prossimamente si esibirà in tre eventi speciali dal vivo: il 12 maggio all’Auditorium Parco della Musica di Roma, il 13 luglio all’Umbria Jazz Festival e il 18 luglio ai Parchi di Nervi di Genova.

“Ho avuto fortuna, ho imparato a comunicare come lo zoppo a usare il bastone, altrimenti sarei stato un disgraziato isolato. Gli artisti sono degli handicappati […] Non ho Dio né padroni, continuo ad essere anarchico e non credo nemmeno alla morte”, ha raccontato Paoli.

Il cantautore e musicista, ricordando tutta la sua carriera, ha un pensiero su alcuni suoi amici scomparsi: “È una strana sensazione, se ne sono tutti andati, Luigi, Bruno, Fabrizio, Umberto. A Genova c’è una Casa del cantautore, mi sono lamentato: scrivete cantautori, al plurale, sennò pensano che sia casa mia”.

Stefania Sandrelli e l’amore per Gino Paoli: “Avevo 15 anni, mi conquistò così”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.