Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 12:11
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

“Ecco come hanno distrutto la Festa della Befana”, intervista a Giorgio, che per anni è stato Babbo Natale a Piazza Navona

Immagine di copertina
Credit: Anna Ditta

Giorgio Ferrone racconta come è cambiata la "Festa della Befana" di piazza Navona a Roma negli ultimi anni, con uno sguardo critico verso il bando voluto da Virginia Raggi

Festa della Befana Piazza Navona 2018 | Mercatini di Natale Piazza Navona

“Babbo Natale non si diventa, si nasce”. Con queste parole Giorgio Ferrone, artista di strada che per diversi anni ha interpretato Santa Claus nei celebri mercatini di Natale di Piazza Navona, prova a descrivere quello che per lui sembra essere non solo un lavoro, ma una vocazione.

In una video-intervista a TPI.it Ferrone racconta come ha iniziato a interpretare Babbo Natale, dopo aver perso il suo lavoro di sindacalista. Ma soprattutto racconta come è cambiata la “Festa della Befana” di piazza Navona a Roma negli ultimi anni. 

Durante l’amministrazione di Ignazio Marino, il numero degli stand del mercatino è stato drasticamente ridotto. Per questo, tra il 2014 e il 2015 gli assegnatari hanno boicottato la festa, che si è tenuta senza le tradizionali bancarelle.

Nel 2016 a gestire l’evento, solitamente di competenza del I municipio, è stato il Comune di Roma.

Nel 2017 è arrivato il nuovo bando voluto dalla giunta Raggi, che ha confermato l’anzianità tra i criteri di assegnazione delle postazioni.

Grazie a questo criterio, molte delle bancarelle vanno puntualmente alla famiglia Tredicine, ritenuta la “holding” degli ambulanti romani.

Secondo Ferrone, anche se il Movimento Cinque Stelle aveva promesso una festa basata sulla qualità, il nuovo bando non tiene conto della parte artistica, esclude i tradizionali artisti di strada dalla festa e seleziona Babbo Natale sulla base di criteri che nulla hanno a che fare con la bravura dell’interprete.

“Il problema non sono i Tredicine, il problema è chi ha fatto il bando”, sostiene Giorgio Ferrone, che conclude con il suo personale augurio natalizio alla sindaca Virginia Raggi.

Qui sotto il video con la letterina di Babbo Natale alla sindaca di Roma Virginia Raggi:

Leggi anche: I mercatini di Natale più belli da visitare nel 2018

Leggi anche: Addio Spelacchio, a Roma arriva l’albero di Natale firmato Netflix

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI