Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 12:53
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Troppe liti con la compagna, evade dai domiciliari e va dai carabinieri: “Meglio il carcere”

Immagine di copertina

“Meglio la galera”. Con questa motivazione un 29enne, disoccupato e sottoposto agli arresti domiciliari, è “evaso” e si è recato presso la più vicina caserma dei carabinieri.

Il motivo: le troppe liti con la sua compagna. “Non ce la faccio più a stare in quella casa”.

È accaduto a Roma, nel quartiere San Basilio.

Il ragazzo, alla fine, è riuscito a ottenere ciò che voleva: è stato infatti accusto di evasione e trattenuto in caserma.

Quindi, alla fine del processo per direttissima, si è visto convalidare l’arresto ed è stato trasportato nel carcere di Rebibbia.

Tutto è iniziato nella tarda mattinata di mercoledì 27 febbraio quando, durante un controllo dei carabinieri presso l’abitazione del giovane, i militari hanno constatato l’assenza del “detenuto”.

La giovane fidanzata ha spiegato ai carabinieri che il suo compagno era uscito da diverse ore: “Non so che fine abbia fatto. Abbiamo litigato e all’improvviso ha aperto la porta ed è andato via”.

Quindi, nel pomeriggio, il giovane si è presentato in caserma spiegando di essere uscito da casa dopo l’ennesima lite con la sua compagna. E lì ha chiesto ai militari di essere arrestato: “Fatemi tornare in carcere. Non ce la faccio più a restare in quella casa”.

Alla fine il suo desiderio esaudito.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI