Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 13:47
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

La penna più potente degli Spada, i giornalisti organizzano un corteo a Ostia

Immagine di copertina

Con l'hashtag #tuttiadostia, centinaia di reporter e inviati televisivi si sono dati appuntamento venerdì 10 novembre alle ore 11 in via Forni per manifestare contro il brutale atto di violenza nel quale è rimasto coinvolto il giornalista di Nemo

L’idea è di Dino Giarrusso, inviato del programma televisivo “Le Iene”, che ha lanciato la provocazione su Facebook poche ore dopo la diffusione della notizia dell’aggressione al giornalista della Rai Daniele Piervincenzi da parte di Roberto Spada.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Con l’hashtag #tuttiadostia, centinaia di giornalisti, inviati televisivi e reporter si sono dati appuntamento per venerdì 10 novembre alle ore 11 in via Forni, proprio vicino alla palestra di Roberto Spada, per manifestare contro il brutale atto di violenza nel quale è rimasto coinvolto l’inviato della trasmissione “Nemo, nessuno escluso”.

Il giornalista Daniele Piervincenzi e la sua troupe si erano recati a Ostia per un servizio sull’endorsement che la famiglia Spada aveva fatto al candidato di CasaPound, Luca Marsella, alle recenti elezioni nel X municipio di Roma.

Dopo l’incalzare delle domande rivolte a Roberto Spada, fratello di Carmine, boss di Ostia, condannato a 10 anni di carcere per estorsione con l’aggravante del metodo mafioso, Daniele è stato colpito violentemente con una testata sul volto e con una spranga. Attualmente il giornalista è in ospedale con una prognosi di 30 giorni.

“L’aggressione di Roberto Spada alla troupe di Nemo è inaccettabile per qualunque paese civile. Per affermare la nostra libertà di lavorare senza essere aggrediti, e per sottolineare che non si può tollerare una tale brutalità, abbiamo deciso di andare tutti insieme ad Ostia: gli inviati di tutti i programmi televisivi, e quelli di radio e giornali”, si legge nel post su Facebook di Dino Giarrusso.

“Sperando di essere quanti più possibile, per affermare con forza la nostra libertà di lavorare e raccontare la verità senza dover subire violenze, saremo #tuttiadostia e vi invitiamo a condividere l’invito aggiungendo la vostra firma in calce”.

Qui l’evento creato su Facebook per tutte le informazioni sul corteo organizzato.

– LEGGI ANCHE: Perché Roberto Spada è ancora in libertà dopo l’aggressione a un giornalista di Nemo

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI