Roma, studenti aggrediti da CasaPound fuori da un liceo: “Sono partiti calci e pugni”

Di Laura Melissari
Pubblicato il 20 Feb. 2019 alle 16:06
0
Immagine di copertina

Alcuni studenti di un liceo di Roma hanno denunciato di essere stati aggrediti da CasaPound. I militanti del Blocco Studentesco stavano distribuendo volantini fuori dal liceo classico e delle scienze umane Benedetto Da Norcia, nel quartiere Centocelle quando hanno aggredito due studenti.

“Gli attivisti di estrema destra stavano volantinando all’ingresso dell’istituto e sono scattati quando un ragazzo ha preso il volantino e l’ha piegato per metterselo in tasca”, racconta uno studente a FanPage.it.

“Evidentemente hanno pensato che stava per strapparlo. Allora sono partiti con calci e pugni. Il ragazzo è cascato per terra e hanno continuato a colpirlo. Poi si sono accaniti sulla ragazza che era con lui, prendendola a schiaffi”, prosegue il ragazzo.

Una pattuglia di polizia si è recata sul posto in seguito alla telefonata del preside, ma non c’era più traccia degli aggressori. I due studenti sono stati portati in ospedale per le cure.

La notizia arriva nello stesso giorno in cui il ministero dell’Economia annuncia che lo sgombero del palazzo occupato da CasaPound a via Napoleone III numero 8 non sarà effettuato.

Leggi anche: Tria a Virginia Raggi: “La sede di Casapound non si sgombera, palazzo pulito”

Leggi anche: Chi abita nel palazzo occupato da CasaPound al centro di Roma che il ministero dell’Economia non vuole sgomberare

Leggi anche: Mancato sgombero Casapound a Roma, Cirinnà a TPI: “Fatto gravissimo, ma la colpa è di Salvini”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.