Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 22:07
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Cremona, bambini visitano la caserma: polemica per le foto con caschi e scudi

Immagine di copertina
Alcune delle immagini pubblicate dai Carabinieri di Cremona

È successo a Cremona dove gli alunni della scuola Trento e Trieste sono stati fotografati in fila vestiti come gli agenti del reparto mobile

Una visita scolastica dei bambini di una scuola elementare di Cremona in una caserma dei carabinieri sta facendo molto discutere dopo la pubblicazione di alcune foto che ritraggono i giovani alunni appartenenti alla seconda e alla quinta classe (quindi di 7 e 10 anni), con indosso i caschi e gli scudi del reparto mobile dei carabinieri.

Gli alunni delle classi 5ª A e 2ª A della scuola primaria Trento e Trieste di Cremona si sono recati il 9 maggio in visita alla sede del Comando Provinciale di Cremona, dove sono stati accolti dal Maggiore Rocco Papaleo, comandante della Compagnia di Cremona, come riporta il quotidiano online Cremonaoggi.

“Gli alunni hanno avuto modo di conoscere i compiti e la struttura dell’Arma dei Carabinieri”, si legge nel comunicato dell’Arma ripreso da alcuni quotidiani locali. “Nel corso della visita è stata illustrata la funzionalità dei mezzi in dotazione, di molti strumenti tecnici, nonché la Centrale Operativa, cuore pulsante del Comando Provinciale ed anche la sala “spis” (dove avviene il fotosegnalamento e vengono verificate le impronte digitali). Una breve e piacevole pausa è stata fatta presso l’ufficio del Comandante della Compagnia, il Magg. Rocco Papaleo, ove lo stesso ha illustrato parte delle sue collezioni private di oggetti di ogni epoca, modellini e soldatini di piombo dei Carabinieri”.

L’iniziativa, si legge, rientra nel “contributo dell’Arma nella formazione della cultura della legalità per l’anno scolastico 2018 – 2019” ed è finalizzata ad “avvicinare le nuove generazioni all’Istituzione e nell’intento di far comprendere i principi della legalità e del rispetto delle regole”.

Le foto, che mostrano alcuni bambini disposti dai militari in fila o “a testuggine”, come se si trovassero a intervenire in degli scontri di piazza, sono state tuttavia riprese e criticate da alcune pagine Facebook, che hanno definito l’iniziativa “vergognosa” anche per la presenza nelle foto di agenti con i manganelli in mano.

Saviano: “La Polizia fa campagna elettorale per la Lega”. Le forze dell’ordine gli rispondono

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI