Covid ultime 24h
casi +20.648
deceduti +541
tamponi +176.934
terapie intensive -9

Meteo, arriva il gelo siberiano sull’Italia: temperature in picchiata, raffiche di vento e neve a bassa quota

Di Antonio Scali
Pubblicato il 23 Feb. 2019 alle 10:35 Aggiornato il 23 Feb. 2019 alle 13:28
0
Immagine di copertina

ALLERTA METEO 23 FEBBRAIO – È arrivato, come previsto, il gelo siberiano sull’Italia. Temperature in forte picchiata su tutta la penisola in questo sabato 23 febbraio 2019, con nevicate anche a bassa quota. Ecco nel dettaglio le previsioni meteo per la giornata di oggi.

Dopo qualche giorno caratterizzato dall’alta pressione, che ha dato la sensazione di un primo assaggio di primavera, si sono abbattuti sul nostro Paese i venti fretti provenienti dalla Siberia, che hanno causato un netto peggioramento delle condizioni meteorologiche e un aumento sensibile del freddo.

LEGGI ANCHE: Le previsioni del tempo in Italia per oggi e domani

In queste ore le zone più colpite sono quelle del medio e basso Adriatico ed un po’ tutto il Sud Italia. Una situazione di maltempo caratterizzata da piogge intense, crollo delle temperature e neve. Possibili fiocchi anche a bassa quota, persino in pianura e sui litorali fra l’Abruzzo, il sud del Molise, la Puglia e fino alla Basilicata, la Calabria e su alcuni tratti della Sicilia.

Le stime meteo parlando di un calo netto di circa otto gradi da un giorno all’altro. Colpita, come detto, in particolare la Campania: oggi, sabato 23 febbraio, scuole chiuse in molte città della Regione, a partire da Napoli e Benevento.

LEGGI ANCHE: Il maltempo sta causando diversi morti e feriti nel Centro-Sud

Attenzione inoltre in questo sabato alle possibili mareggiate a causa delle forti raffiche di vento che potranno superare i 100 Km orari. Situazione migliore invece per quanto riguarda le regioni settentrionali e quelle centrali-tirreniche dove splenderà il sole. Tuttavia, anche su queste zone, si faranno sentire gli effetti dell’aria fredda con un generale calo delle temperature.

La situazione migliorerà domenica. In particolare sull’area adriatica grazie allo spostamento del vortice di bassa pressione verso la Tunisia. Nel contempo rimarrà ancora molto instabile il meteo su Calabria e Sicilia con rischio di forti piogge e nubifragi.

Residue nevicate possibili solo su Abruzzo e a quote medie sui monti calabresi e nord siciliani. Bel tempo invece al settentrione e sui versanti tirrenici, ma vento e freddo non mancheranno. Atteso poi un importante ricambio dell’aria con la cessazione delle nebbie al nord.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.