Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 00:47
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Il Garante delle comunicazioni alla Rai: “Programmi faziosi, troppo spazio al Governo”

Immagine di copertina

L'Agcom ha espresso lo stesso parere anche nei confronti della programmazione di Sky

Il Garante delle comunicazione ha condannato il servizio pubblico per aver dedicato troppo spazio al Governo, danneggiando in questo modo il pluralismo e le opposizioni.

Secondo l’Agcom tra l’altro in molte occasioni il politico ospite ha potuto parlare senza contraddittorio.

Al centro delle critiche del Garante vi è nello specifico la trasmissione “Tg2 The Post”: nella puntata del 21 febbraio 2019 la conduttrice ha fatto riferimenti a dei sondaggi che danno la Lega vincitrice in Sardegna mentre in studio era presente proprio il leader del Carroccio, Matteo Salvini.

Un comportamento che viola l’articolo 8 della legge sulla par condicio del 2000, che vieta la diffusione o anche il riferimento ai risultati dei sondaggi 15 giorni prima del voto.

A presentare al Garante il caso del “Tg2 The Post” è stato il deputato del Pd Michele Anzaldi.

Ma il richiamo del Garante non si è limitati solo alla Rai: secondo l’Agcom anche Sky si è eccessivamente sbilanciato in favore del governo, secondo quanto emerge dai dati del monitoraggio di dicembre 2018.

A fine anno, il Garante ha inviato una diffida ai telegiornali di Rai, Sky, La7 e ad alcuni di Mediaset in cui invitava le emittenti a trasmettere notiziari maggiormente imparziali ed equilibrati.

Nella seduta del 22 febbraio il Garante ha discusso di un possibile ordine da inviare alla Rai per obbligare l’emittente a tutelare il pluralismo, ma per il momento non sembra una strada percorribile.

“L’Agcom decreta ufficialmente la faziosità di questa Rai: il pluralismo e il contraddittorio non sono garantiti, il Tg2 ha addirittura violato la Legge sulla Par condicio a 2 giorni da un’elezione in una maniera talmente plateale che non ha precedenti in un notiziario della tv pubblica”, è stato il commento pubblicato su Facebook da Michele Anzaldi.

“In vista delle prossime tornate elettorali amministrative e delle europee occorre massima vigilanza, bisogna far rispettare la legge contro questo servizio pubblico trasformato in servizio privato per Salvini e Di Maio”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI