Covid ultime 24h
casi +17.246
deceduti +522
tamponi +160.585
terapie intensive -22

Nuova eruzione dell’Etna: chiuso l’aeroporto di Catania Fontanarossa

Di TPI
Pubblicato il 20 Feb. 2019 alle 18:17 Aggiornato il 28 Feb. 2019 alle 08:58
0
Immagine di copertina

AEROPORTO CHIUSO CATANIA OGGI – Da questa mattina, 20 febbraio 2019, alle ore 8.30 due settori dello spazio aereo sopra Catania sono stati chiusi.

Il motivo riguarda l’emissione di cenere dai crateri sommitali dell’Etna: il vulcano, infatti, avrebbe ripreso la sua attività eruttiva.

Ad aver disposto la chiusura dell’aeroporto del capoluogo siciliano è stata l’unità di crisi della Sac, cioè la società che gestisce lo scalo internazionale. A seguito della comunicazione della Sac non saranno pertanto consentiti più di quattro atterraggi ogni ora.

In quanto ai decolli, invece, questi ultimi non andranno a subire variazioni. Naturalmente, però, come generalmente accade in questi casi, tutti i voli potranno subire ritardi, cancellazioni e altri disagi.

I passeggeri, assistiti dalle varie compagnie aeree e dal personale dell’aeroporto di Fontanarossa (CTA), potranno verificare lo stato del proprio volo consultando i vari vettori.

Informazioni sull’operatività generale dell’aeroporto sono disponibili sul sito ufficiale dello scalo, www.aeroporto.catania.it e sui profili Facebook e Twitter dell’aeroporto.

In generale, comunque, sono giorni abbastanza complessi per l’operatività di alcuni scali italiani: un incendio si è infatti verificato all’aeroporto di Ciampino proprio nella giornata di ieri, 19 febbraio 2019. Centinaia di passeggeri sono stati evacuati e i voli sono stati bloccati per diverse ore. Coloro che si trovavano all’interno della struttura sono stati fatti uscire nel piazzale esterno.

L’incendio si è verificato all’interno dello scalo romano intorno alle 8 del mattino. Sul luogo sono subito intervenute le forze dell’ordine e i Vigili del Fuoco.

Lo scalo, inizialmente chiuso in maniera preventiva a causa della presenza di fumo proveniente da una intercapedine nell’area interrata sottostante l’area Schengen, è stato riaperto. Il personale di Adr – Aeroporti di Roma ha prontamente assistito i passeggeri in attesa che il terminal ritornasse alla sua piena attività.

Non si sono fortunatamente registrati danni alle infrastrutture o alle persone.

LEGGI ANCHE: La straordinaria eruzione dell’Etna nel giorno della vigilia di Natale | FOTO

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.