Spacciatore le vende dello zucchero al posto della cocaina, lei chiama la polizia per denunciarlo

La trascrizione della chiamata è stata pubblicata dagli agenti online ed è diventata virale

Di Futura D'Aprile
Pubblicato il 25 Feb. 2019 alle 08:28 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 03:53
0
Immagine di copertina

Una storia che ha dell’incredibile quella raccontata dalla polizia nell’Irlanda del Nord, che ha ricevuto una denuncia da parte di una donna che ha detto di essere stata truffata da uno spacciatore locale.

L’uomo le avrebbe venduto due grammi di zucchero di canna anziché cocaina per un valore di più di 200 euro.

La trascrizione della bizzarra conversazione telefonica con l’acquirente truffata è diventata virale dopo essere stata pubblicata sulla pagina Facebook di una stazione di polizia a Craigavon, nell’Irlanda del Nord.

zucchero cocaina denuncia

Approfittando dell’assurda denuncia, la polizia ha inviato un messaggio a tutti coloro che sono stati “truffati dal proprio spacciatore e vorrebbe fargliela pagare”.

“Lo abbiamo già detto e lo ripetiamo un’altra volta: gli spacciatori di droga non si preoccupano di nulla, vogliono solo mettervi le mani  in tasca”, ha avvertito la polizia.

Una storia piuttosto stravagante che ha scatenato gli utenti online, che hanno scritto commenti tra il divertito e l’indignato. “Niente batte un trip di zucchero”, ha scritto qualcuno sotto al post della polizia, mentre un altro ha scherzato sul fatto che “è stato un buon affare”.

“A che punto siamo arrivati se non possiamo nemmeno fidarci del nostro spacciatore di quartiere di fiducia?”, è stato il commento di un altro.

Qualcuno ha lasciato invece un commento sarcastico, riuscendo anche a collegare la truffa subita dalla donna all’uscita del Regno Unito dall’Unione europea. “È uno degli effetti della Brexit? Duecento sterline per due grammi di zucchero? “.

Non è chiaro se la persona che ha venduto zucchero invece della cocaina sarà perseguita penalmente. Un utente ha suggerito che lo spacciatore potrebbe essere accusato di “aver tratto profitto con l’inganno”.

La donna che ha denunciato la truffa ha anche ricevuto dalla polizia “consigli” su come comportarsi in futuro, secondo quanto riferito dai media.

La pena massima per il possesso di stupefacenti nel Regno Unito è di sette anni di carcere, mentre chi produce o vende droghe potrebbe essere condannato anche all’ergastolo.

LEGGI ANCHE: Mamma ventenne si droga, poi allatta il figlio: il bimbo va in overdose

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.