Abusa di una ragazza mentre dorme e poi nega lo stupro: “Sono inciampato per sbaglio sul suo letto”

Le scuse dello stupratore sembrano assurde

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 29 Ago. 2019 alle 09:09 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 01:58
0
Immagine di copertina

Stupra una ragazza mentre dorme

Un uomo di 31 anni stupra una ragazza mentre lei dorme e poi nega tutto durante il processo.

Si chiama Shane Bladwin ed è stato arrestato per aver abusato della donna mentre dormiva.

La ragazza era uscita con gli amici per qualche drink ed era rimasta a dormire a casa dell’uomo vicino Rochester, nel Regno Unito, perché si sentiva poco bene.

Ma dopo essersi addormentata nella stanza libera che Shane aveva in casa si è risvegliata con il ragazzo addosso.

A denunciare l’accaduto la corte locale che ha processato Bladwin per aver violentato la donna mentre dormiva.

La ragazza ha lasciato la casa subito dopo e ha denunciato lo stupro alla polizia.

Ma l’uomo si è difeso e ha negato tutto, e ha dichiarato alla polizia che si è trovato per sbaglio sul corpo della donna.

Secondo la sua versione, Badwin sarebbe inciampato e precipitato sul letto mentre si recava nella sua stanza dopo aver usato il bagno.

Il ragazzo inoltre nega che il Dna trovato sul corpo della donna sia il risultato dell’intercorso sessuale, ma sostiene che sia stato diffuso attraverso i pantaloncini per dormire che aveva prestat oalla ragazza.

Quando, durante il processo, il procuratore ha comunicato all’uomo che questa versione dei fatti era scientificamente non realistica, Baldwin ha iniziato a sostenere che i due avevano avuto sesso consensuale e che, anzi, era stata la vittima a volerlo fare.

“Il mio ragazzo è troppo grasso e non riesce a fare sesso, lo sto tradendo con un uomo palestrato”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.