Covid ultime 24h
casi +13.331
deceduti +488
tamponi +286.331
terapie intensive -4

Muciaccia: “Politici, non esagerate con la colla vinilica sulla poltrona, poi ci rimanete incollati”

La manovra di Di Maio diventa un attacco d'arte, ma non manca una frecciatina alla politica

Di Cristiana Mastronicola
Pubblicato il 24 Dic. 2018 alle 09:09 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 11:45
0
Immagine di copertina
Giovanni Muciaccia. Credit: Getty Images

La manovra di Luigi Di Maio diventa un “attacco d’arte” nelle mani di Giovanni Muciaccia. Il volto del programma per ragazzi Art Attack torna a prendere di mira la famosa lista di “fatto” del vicepremier e ministro del lavoro e stavolta, in un video, spiega come trasformare il post di Di Maio in una fantastica stella di Natale da attaccare sull’albero.

Nel video pubblicato sulla sua pagina Facebook – e condiviso da oltre quattromila persone – Giovanni Muciaccia prende cinque fogli della lista di Di Maio e ne fa altrettante barchette. Poi, servendosi dell’immancabile colla vinilica, costruisce una decorazione natalizia.

L’attacco di arte diventa uno spunto per lanciare una frecciatina ai politici: “Non esagerate con la colla vinilica sulla poltrona – avverte Muciaccia – perché poi ci rimanete incollati a vita”. Sopraal post, il presentatore Rai scrive:”Secondo voi come si fa a trasformare la lista di Luigi Di Maio in un attacco d’arte natalizio?”, e aggiunge: “E ricordate che la mia arte è apartitica”.

Muciaccia e Di Maio che ha “esagerato con Art Attack”

Tutti abbiamo pensato a Giovanni Muciaccia dopo aver visto il post in cui il vicepremier e ministro del Lavoro Luigi Di Maio stilava la lista dei venti provvedimenti contenuti nella legge di bilancio per il 2019 (con qualche inesattezza). E a quanto pare il post non è sfuggito nemmeno a lui, al conduttore di Art Attack, che sulla sua pagina Facebook ha pubblicato un commento in cui canzona la foto del ministro, ricordando i vecchi tempi.

“Ho idea che Luigi Di Maio abbia un po’ esagerato nel guardare Art Attack da piccolo, non trovate?”, scrive ironico il conduttore del celebre programma per ragazzi. Luigi Di Maio, infatti, ha bollato ogni singola voce dell’elenco con un “fatto”, parola, questa, utilizzata da Giovanni Muciaccia al termine di ogni passaggio dei suoi “attacchi di arte”.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.