Covid ultime 24h
casi +14.078
deceduti +521
tamponi +267.567
terapie intensive -43

L’imbarazzante gaffe del M5s che annuncia fondi per il Molise, ma lo confonde con le Marche

Di Maria Elena Gottarelli
Pubblicato il 5 Lug. 2019 alle 12:43 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 02:22
0
Immagine di copertina
Luigi di Maio

Nuova imbarazzante gaffe firmata M5s.  Su una delle sue pagine Facebook, il partito di Luigi Di Maio ha annunciato l’arrivo di nuovi fondi per ovviare al problema del dissesto idrogeologico in Molise. Peccato che sulla pagina social del Movimento, la mappa in locandina non sia quella del Molise, ma delle Marche.

m5s gaffe marche molise
Credit: Twitter

“Arrivano i fondi” si legge: 4,5 milioni di euro per finanziare gli interventi in Molise contro il dissesto idrogeologico.

Buone notizie, quindi, se solo qualcuno non avesse confuso la geografia del Molise con quella delle Marche (e dire che le due regioni nemmeno confinano!).

La gaffe del M5s non poteva certo passare inosservata, soprattutto agli occhi mai dormienti degli oppositori dei pentastellati.

La lettera di Di Maio a Le Monde sui Gilet gialli e la gaffe sulla Francia “democrazia millenaria”

Francesco Lollobrigida, capogruppo alla Camera di Fratelli d’Italia ha commentato con ironia:  “Questa volta il vento del cambiamento ha tirato così forte da spostare addirittura le Regioni. A questo punto speriamo che i fondi arrivino davvero in Molise, nulla togliendo alle Marche”.

Poco dopo, l’immagine è stata modificata e sostituita con la cartina della regione corretta. Quella del Molise e non più delle Marche.

M5S, l’espulsa Gloria Vizzini a TPI: “Il Movimento è sottomesso a Salvini”

Fra le altre gaffe entrate nella “storia” del M5s c’è quella memorabile sulla storia della Francia.

Nel tentativo di tessere le lodi del Paese governato da Macron, Luigi Di Maio aveva qualificato la Francia come una “una democrazia millenaria”, senza rendersi conto di stare facendo un terribile strafalcione (in Francia, un governo democratico si è instaurato appena 230 anni fa, nel 1789, data che mise fine alla monarchia assoluta).

Sondaggi politici: il governo giallo-verde tiene fino a fine legislatura. Lo pensa il 44 % degli italiani

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.