Covid ultime 24h
casi +10.874
deceduti +89
tamponi +144.737
terapie intensive +73

Lo Stato Sociale contro la Boschi: “Per parlare di sinistra vieni a cena con noi”

Meb (nomignolo online della deputata dem) tira in ballo la band bolognese per attaccare Di Maio, loro non apprezzano la strumentalizzazione e rispondono a tono

Di Cristiana Mastronicola
Pubblicato il 18 Gen. 2019 alle 16:43 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 08:57
0
Immagine di copertina
Lodo Guenzi, frontman de Lo Stato Sociale, e Maria Elena Boschi. Credit: Getty Images

C’è un tweet di Maria Elena Boschi che non piace per niente alla band indie Lo Stato Sociale. È quello in cui la deputata democratica tira in ballo una canzone del gruppo bolognese per attaccare il vicepremier Luigi Di Maio. A poche ore dall’approvazione della legge sul reddito di cittadinanza, Meb (nomignolo dell’esponente dem sul social network) ha twittato: “Dice Di Maio che col reddito di cittadinanza da oggi cambia lo Stato Sociale. La colonna sonora infatti diventa ‘Una vita in vacanza’”.


Chiaro il riferimento alla canzone che ha fatto uscire dalla nicchia il gruppo bolognese grazie all’ottimo piazzamento a Sanremo. Al Festival della canzone italiana del 2018 Lo Stato Sociale si aggiudicava il secondo posto e l’Italia conosceva l’indie dei cinque amici bolognesi. Maria Elena Boschi sfrutta il nome del gruppo quanto la canzone per rivendicare la posizione delle opposizioni, che giudicano troppo assistenziale il reddito di cittadinanza firmato dal governo gialloverde.

Lo Stato Sociale, però, non apprezza affatto la battuta (un po’ scontata) della deputata e risponde a tono a Maria Elena Boschi. Sotto al tweet, compare così uno firmato dalla band: “Noi, cara @meb, preferiamo la piena automazione o un reddito di cittadinanza vero, non l’ennesimo sussidio di disoccupazione. Venite a cena con noi invece che con i leghisti per parlare di cose realmente di sinistra”.


Lo Stato Sociale punzecchia Meb e prende di mira la cena di martedì 15 gennaio, organizzata dall’associazione Fino a prova contraria. Tra i 150 invitati, c’erano la Boschi e altri renziani, ma anche il vicepremier leghista Matteo Salvini. Insomma, volano stracci tra Lo Stato Sociale e la deputata dem, che di certo già non rientrava nelle grazie della band.

Leggi anche: Salvini e i renziani a cena insieme: scoppia il caos nel Pd. E Martina ne approfitta

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.