Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 14:55
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Gossip

Il mistero della scomparsa della baby blogger “più odiata del web”

Immagine di copertina
Lil Tay

Lil Tay è scomparsa da Instagram e YouTube. Quasi ogni account associato alla piccola blogger è stato oscurato

Lil Tay, la stella dei social media canadese di nove anni, tanto criticata e definita volgare è sparita dalla rete.

Tutti gli account associati alla piccola blogger sono stati oscurati.

Anche se contestata, Lil Tay aveva moltissimi seguaci che si stanno chiedendo dove sia finita.

Lil Tay è stata filmata facendo di tutto, le critiche nei confronti della baby blogger sono nate per il suo linguaggio definito oltraggioso e volgare e i video provocatori dove la bambina ostenta volgare ricchezza.

All’inizio di maggio, è stato confermato che sua madre, Angela Tian, era stata licenziata dal suo lavoro come agente immobiliare di Vancouver dopo che i video di Tay sembravano essere girati in case di lusso ancora invendute.

Due settimane fa, la fonte di notizie di YouTube #DramaAlert aveva rivelato che Tay era stata guidata dal fratello Jason per girare i suoi numerosi video “stupidi”.

I fan sui social di domandano dove Tay sia e si dichiarano preoccupati, ma dietro la scomparsa potrebbe nascondersi un’operazione di marketing.

Contestata a tal punto da essere soprannominata la blogger “più odiata del web”.

Il sito The Daily Dot ha riportato che l’ultimo video che è stato pubblicato sui social della blogger di nove anni la ritrae mentre fuma un narghilè davanti alla mamma e al fratello.

Sui social Tay ostentava lusso, denaro, indossa Rolex, sbandiera mazzette di banconote e usa un linguaggio volgare pieno di parolacce.

“Volevo essere di ispirazione per le persone, perché pensassero di poter realizzare i loro sogni. Voglio far vedere loro com’è essere ricchi e vivere così. Voglio motivarle”, ha detto la baby blogger in un’intervista a Vice.

Lil Tay vantava quasi due milioni e mezzo di fan su Instagram e oltre 200 mila su YouTube

Ma oltre ai fan, Lil Tay era seguita da tanti haters che commentavano i suoi video con post duri come “questo è il motivo per cui i genitori di oggi dovrebbero abortire e basta”, oltre agli inviti al suicidio.

“L’unico motivo per cui mi odiano è che sono poveri e mi invidiano, perché sono più ricca di loro”, ha risposto la bambina.

Fonti vicine alla famiglia hanno dichiarato che sia spartita dai riflettori per rifarsi una nuova immagine.

Ti potrebbe interessare
Gossip / Franco Oppini, la confessione hot: “Il mio segreto con Ada Alberti? Facciamo l’amore otto ore al giorno”
Gossip / Gli insulti alla moglie italiana di Morata dopo la partita contro la Spagna
Gossip / “Can Yaman furioso”, “Diletta Leotta lo trattiene”: cos’è successo davvero in Turchia | VIDEO
Ti potrebbe interessare
Gossip / Franco Oppini, la confessione hot: “Il mio segreto con Ada Alberti? Facciamo l’amore otto ore al giorno”
Gossip / Gli insulti alla moglie italiana di Morata dopo la partita contro la Spagna
Gossip / “Can Yaman furioso”, “Diletta Leotta lo trattiene”: cos’è successo davvero in Turchia | VIDEO
Gossip / Massimo Boldi è di nuovo innamorato, lei ha 34 anni di meno: “Mi sfugge, si ritrae”
Gossip / Amedeo Goria e la fidanzata Vera Miales: “Facciamo l’amore 5 volte al giorno”
Gossip / La compagna del virologo Pregliasco: “Totalmente contraria al fatto che vada in tv, gli dico che è un pirla”
Gossip / Jennifer Lopez e Ben Affleck di nuovo insieme: il video del bacio
Gossip / Giorgia Soleri, la fidanzata di Damiano dei Maneskin, fa coming out: “Sono bisessuale”
Costume / Kanye West e Irina Shayk stanno insieme: le foto della coppia in vacanza in Provenza
Gossip / “Me sto a sentì male”, la reazione della fidanzata di Damiano per la vittoria all’Eurovision