Covid ultime 24h
casi +29.003
deceduti +822
tamponi +232.711
terapie intensive -2

Iva Zanicchi: “Benigni mi disse delle cose mostruose, che non puoi dire nemmeno a una donna che batte il marciapiede”

Di Marco Nepi
Pubblicato il 21 Nov. 2019 alle 13:37
1
Immagine di copertina
Iva Zanicchi; Roberto Benigni

Iva Zanicchi racconta un aneddoto su Roberto Benigni

Iva Zanicchi ha tirato fuori una vecchia storia che riguarda un Sanremo di qualche anno fa e ha a che fare con Roberto Benigni. Intervenuta al programma di Rai Radio2 I Lunatici, la cantante si è raccontata e si è lasciata andare rivelando un episodio di cui mai si era sentito parlar prima.

In collegamento con i due conduttori Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, Iva Zanicchi ha parlato di Roberto Benigni e di quanto gli disse in occasione del Festival della Musica Italiana: “A Sanremo mi disse delle cose mostruose. Cose che non puoi dire nemmeno a una donna che batte il marciapiede. Poi la settimana dopo mi chiamò e chiese perdono. Io l’ho apprezzato”, ha detto la cantante ai microfoni di Radio2.

Nel corso dell’intervista, la cantante di Zingara ha raccontato anche altro della sua vita. Ha aperto il cassetto dei ricordi e ha parlato della sua famiglia: “Sono nata dopo due sorelle, mio padre voleva un maschio, quando sono nata io l’ha presa come una disgrazia”, ha raccontato l’artista.

E ha continuato ancora Iva Zanicchi: “È stato due giorni senza volermi vedere, mia madre era disperata, l’unico a venirmi a trovare fu un bisnonno. Lui disse che ero nata di giovedì e di luna buona e pronosticò per me una buona fortuna”.

E in effetti la sua è stata una vita fortunata, a giudicare dal successo che ha avuto come cantante, attrice e presentatrice. Spazio anche alla carriera nell’intervista concessa ai Lunatici: “I primi soldi? Per me sono arrivati molto tardi. Sono stati importantissimi, presi una 500, andavamo in giro in tutta Italia. Ho comprato a mia madre il primo frigorifero”.

Per quanto riguarda la vita privata, la cantante ha parlato di quando l’attore Walter Chiari la corteggiava: “Fu un grande maestro, facemmo sei mesi di spettacoli insieme. Lui dopo una settimana mi disse che una di quelle sere saremmo dovuti andare a letto insieme. Lo stesso giorno era arrivata la sua mamma, che mi adorava. Lei mi sconsigliò di andare a letto con Walter, lo definì un po’ birichino. Io le dissi di stare tranquilla, che non ci sarei andata. Chiari qualche giorno dopo mi disse che nella sua vita era andato a letto con tutte le donne che avevano lavorato con lui. Tranne due: una perché non gli piaceva e io, che gli dissi di no”.

Ma la carriera di Iva Zanicchi non è ancora finita: “Sta per uscire una canzone molto carina che canterò con J-Ax. La sentirete. Vedrete che roba. Una mezza bomba”.

1
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.