Covid ultime 24h
casi +21.273
deceduti +128
tamponi +182.032
terapie intensive +80

L’importanza della consapevolezza di sé

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 7 Gen. 2019 alle 13:37 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 09:03
1
Immagine di copertina
Stefano Pigolotti

Il mistico e maestro spirituale indiano Osho sosteneva che la consapevolezza di sé avesse una valenza fondamentale per ogni individuo. Secondo il guru, infatti, l’essere coscienti di ciò che siamo, facciamo, pensiamo e diciamo deve essere una costante nella vita.

Non solo nei periodi tristi, durante i quali è molto più immediato e semplice analizzarsi e cercare di comprendere le proprie azioni ed emozioni, ma anche in quelli felici quando, al contrario, la presa di consapevolezza viene considerata quasi un ostacolo al raggiungimento della vera e pura gioia. Osho si oppone a questa tendenza affermando che, quando un individuo riesce ad essere conscio di se stesso nei momenti belli, niente può abbatterlo in quelli difficili.

Nel suo insegnamento, quindi, le tre frasi da tenere sempre bene in mente sono “sii felice e consapevole”, “gioisci restando consapevole” e “ama e sii consapevole”. Acquisire consapevolezza di sé, tuttavia, non è così semplice. Richiede impegno, dedizione e, spesso, qualcuno di più esperto che sia in grado di guidarci nella giusta direzione. Di recente è stato presentato un volume dal titolo “Il tuo destino è sbocciare”, un libro di crescita personale che aiuta a sviluppare proprio la coscienza di sé, dell’io, di una forza interiore che, secondo il suo autore, Stefano Pigolotti, tutti abbiamo. Basta scoprirla e svilupparla, darle ossigeno per farla crescere.

Autoconoscenza ed empowerment: due chiavi per “sbocciare”

A sostenere capitolo dopo capitolo il lettore, c’è un Cactus-guida. Il viaggio intrapreso nel libro rappresenta un percorso di crescita personale che termina con una nuova consapevolezza di se stessi e con la rivelazione della forza consapevole insita in ogni individuo. L’autoconoscenza, fondamentale a tutti i livelli dell’esistenza, aiuta a prendere le decisioni ai bivi che la vita mette di fronte, a dare una spiegazione ai comportamenti e sentimenti. Accanto a questa, poi, c’è l’empowerment, che corre su un binario parallelo. Si tratta di un processo di sviluppo, miglioramento, basato sull’incremento della fiducia in se stessi, dell’autostima e della determinazione. In un libro sulla crescita personale come “Il tuo destino è sbocciare” Pigolotti non poteva esimersi dal mettere in luce anche questo concetto. Il lettore, infatti, inizialmente percorre una strada verso l’ignoto che, di pagina in pagina, di fronte ai suoi occhi si definisce e diviene chiara. La meta, appunto, è “sbocciare”.

Diamo valore all’unicità!

Il messaggio de “Il tuo destino è sbocciare” è uno dei principali che Pigolotti trasmette anche all’interno dei suoi corsi di crescita personale: nonostante le avversità e i problemi che incontriamo nella vita, possediamo tutti la forza necessaria per superarli. Una forza consapevole, appunto, necessaria anche per individuare e perseguire il nostro destino. Prendendo in esame la situazione presentata nel libro, un cactus non è una rosa, ma non deve per questo sentirsi inadeguato a poter sbocciare. Allo stesso modo, trasponendo questa condizione sui lettori, nessuno deve pensare di non essere abbastanza. Ognuno, con le sue peculiarità, le sue qualità e i suoi difetti, è unico e deve valorizzare proprio quella sua autenticità e singolarità con fierezza.

1
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.