Penale per Fedez dopo la confessione su J-Ax? Il rapper smentisce: “Non ho rotto nessun accordo”

Di Marco Nepi
Pubblicato il 11 Dic. 2019 alle 20:23 Aggiornato il 11 Dic. 2019 alle 20:25
153
Immagine di copertina

Penale per Fedez dopo la confessione su J-Ax?

Dopo un lungo silenzio avvolto nel mistero, Fedez ha vuotato il sacco sulla rottura dei rapporti con J-Ax e Fabio Rovazzi nel corso di una lunga intervista rilasciata a La Confessione, il programma su Nove del direttore de ilfattoquotidiano.it Peter Gomez.

“Non ho perso un socio, con J-Ax e con Fabio Rovazzi ho perso un pezzo della mia famiglia acquisita. Io e J-Ax ci eravamo separati dal nostro manager e abbiamo aperto un’agenzia, un clima fantastico. Quando è entrato Fabio Rovazzi, è diventato il mio migliore amico”, ha spiegato Fedez quasi con gli occhi lucidi.

“Probabilmente non servivo più”, ha continuato il rapper, facendo intendere così che forse le colpe sono di altri.

Ma secondo quanto pubblicato dal settimanale “Chi”, le conseguenze della confessione potrebbero essere amare per Fedez. Le sue affermazioni avrebbero infranto un contratto di riservatezza tra le parti, a cui lo stesso Fedez aveva accennato nel corso dell’intervista.

Stando a quanto stabilito da Fedez e J-Ax, nessuno avrebbe dovuto rilasciare dichiarazioni su questioni personali precedenti e relative alla rottura, pena il pagamento di una salatissima penale.

Ma il rapper ha smentito: non incorrerà in nessuna clausola di riservatezza. Come rivela a Tgcom24, tale clausola è scaduta: “Io posso parlare”, dichiara.

Leggi anche:

Tutta la verità di Fedez sulla rottura con J-Ax e Fabio Rovazzi

153
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.