Covid ultime 24h
casi +15.204
deceduti +467
tamponi +293.770
terapie intensive -20

Così la Regina Elisabetta ha scacciato il fantasma di Lady Diana

Un tabloid britannico ha pubblicato le anticipazioni della raccolta di memorie di Kenneth Rose, storico biografo della Royal Family deceduto nel 2014

Di Marta Vigneri
Pubblicato il 5 Nov. 2019 alle 08:44 Aggiornato il 5 Nov. 2019 alle 08:51
15
Immagine di copertina

La Regina Elisabetta ha scacciato il fantasma di Lady Diana

Un tabloid britannico ha pubblicato le anticipazioni della raccolta di memorie di Kenneth Rose, storico biografo della Royal Family deceduto nel 2014.

Il libro raccoglie i diari di Rose, in cui il giornalista appuntava gli aneddoti più interessanti e segreti sulla Regina Elisabetta e la sua corte.

Tra questi, ne spunta uno particolarmente misterioso, scritto dal biografo dopo aver ricevuto la confidenza di  una persona molto vicina a Buckingham Palace.

Si tratta di Lady Prue, la dama di compagnia della Regina Elisabetta, invitata a trascorrere alcuni giorni nella residenza invernale di Sandringham.

“Lady Prue mi disse che un’estate era stata invitata dalla regina a Sandringham per assistere a una funzione condotta dal parroco locale in una delle stanze della residenza reale”, scrive Rose nelle sue memorie.

La stanza era quella in cui morì Giorgio VI nel 1952, che secondo alcuni era infestata da un fantasma “che rendeva loro impossibile lavorare” e aveva reso la camera inaccessibile.

Secondo il giornalista non si trattava del fantasma del re, bensì di quello di Lady Diana.

“Il parroco disse che l’atmosfera opprimente e inquietante poteva essere dovuta alla principessa Diana: cose simili accadevano quando qualcuno moriva di morte violenta”, aveva raccontato Lady Prue a Kenneth Rose.

La cerimonia risultò così una sorta di esorcismo voluto dalla Regina Elisabetta per scacciare il fantasma di Lady Diana.

Morte Lady Diana, la rivelazione del fratello Charles sul funerale della principessa

15
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.