Covid ultime 24h
casi +16.079
deceduti +136
tamponi +170.392
terapie intensive +66

“So che mi hai tradito”, così aspetta la fidanzata all’aeroporto di Melbourne

La foto sui social è diventata subito virale

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 31 Gen. 2019 alle 14:11 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 08:32
0
Immagine di copertina

All’aeroporto di Melbourne, in Australia, un ragazzo si è presentato nella zona degli arrivi con in mano un cartello gigante con la scritta: “So che mi hai tradito”. La foto apparsa su Twitter ha fatto in poche ore il giro del web.

Pubblicata da una ragazza di nome Krystaal, l’immagine ha raggiunto oltre 75 mila like e più di 400 commenti. Tra chi scrive perché vuole sapere come sia andata a finire la storia a chi chiede notizie sulla fidanzata, ma c’è anche chi commenta “Uno che indossa pantaloni corti in aeroporto non si merita altro”.

Solitamente agli arrivi degli aeroporti ci si aspetta di assistere a scene romantiche: innamorati che aspettano con in mano un mazzo di fiori, amici che si riabbracciano, figli che corrono verso il genitore che non vedevano da tempo.

Scene commoventi insomma, come quelle dello spot della compagnia aerea Scandinavian Airlines. Tra i più belli ed emozionanti di sempre, il video si sofferma sui volti delle persone che aspettano il ritorno di un proprio caro da un viaggio nella zona degli arrivi di un aeroporto.

“Vi siete mai fermati a guardare lo spettacolo dell’aerea Arrivi? Osservate i volti di chi aspetta. Si chiederanno se è cambiato qualcosa mentre eravamo via? Cosa abbiamo portato indietro con noi? Abbiamo trovato quello che cercavamo? Il mondo era diverso da come credevamo? Abbiamo capito qualcosa alla fine del viaggio? Che ci restano pochi viaggi forse?”, così si legge nei sottotitoli del video promozionale.

“O che abbiamo lasciato indietro qualcuno di importante? A volte è un viaggio che ci cambia la vita. A volte riusciamo a cambiare il mondo, ma quasi sempre è il mondo a cambiare noi”.

“A volte troviamo l’amore, o ci innamoriamo ancora una volta di quello che abbiamo lasciato a casa. Torniamo a casa con una nuova famiglia con esperienze che resteranno per sempre con noi”.

“Vi siete mai fermati a guardare i volti di chi aspetta?”: l’emozionante video girato agli arrivi dell’aeroporto

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.