Covid ultime 24h
casi +31.084
deceduti +199
tamponi +215.085
terapie intensive +95

A Parigi ha aperto il primo bordello di sex dolls in Francia

Nella capitale francese ha aperto la prima agenzia di bambole gonfiabili sempre più verosimili, esplicitamente costruite per soddisfare le voglie sessuali dei clienti

Di Camilla Palladino
Pubblicato il 8 Feb. 2018 alle 12:26
174

Per tutti coloro che pensano che le sceneggiature distopiche di Black Mirror non siano poi così lontane dalla realtà attuale, c’è un nuovo motivo per confermare la propria opinione.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

A febbraio 2018, a Parigi è stato aperto il primo bordello dedicato alle sex dolls, in cui è possibile avere un rendez-vous sessuale con una delle bambole messe a disposizione dall’agenzia.

Se ti piace questa notizia, segui TPI Pop direttamente su Facebook

Il bordello delle sex dolls non è una novità in Europa, visto che nel corso del 2017, nel giro di pochi mesi, ne erano già aperti altri due: prima a Barcellona, in Spagna, e poi a Dortmund, in Germania.

Leggi anche: A Barcellona apre il primo bordello di sex dolls in Europa

In Francia, però, Xdolls è la prima struttura di questo genere, e offre ai suoi clienti la possibilità di divertirsi con le sue bambole in silicone ultra-realistiche.

Leggi anche: In Germania ha aperto il primo bordello di sex dolls

Alte circa un metro e cinquanta, per 30 chili, le bambole messe a disposizione dal bordello sono tre, una per ogni preferenza: Lily è asiatica, e viene descritta sul sito “magra e con un seno abbondante”.

Kim è la bambola latina “formosa”, mentre Sofia è quella dai lineamenti occidentali, “atletica e dal seno prosperoso”.

Ovviamente, l’entrata nel bordello è permessa solamente ai maggiorenni, che possono divertirsi per qualche ora con le sex dolls, il cui servizio è completato dall’aggiunta dell’audio, di un video, e persino della realtà virtuale.

Se questa notizia ti è piaciuta, abbiamo creato una pagina Facebook apposta per te: segui TPI Pop

174
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.