Me
HomeEsteri

A Barcellona apre il primo bordello di sex dolls in Europa

Nel capoluogo catalano ha aperto la prima agenzia europea di bambole gonfiabili più evolute, esplicitamente costruite per soddisfare le voglie sessuali dei clienti

Di TPI
Pubblicato il 1 Mar. 2017 alle 16:30 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 21:07
Immagine di copertina

Già nella recente serie televisiva Westworld si immagina un futuro in cui turisti umani possono approfittare di una città popolata da androidi semi-umani per visitare un bordello con donne incredibilmente verosimili.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come.

La tecnologia non è ancora arrivata a tanto, ma a Barcellona ha aperto la prima agenzia europea di sex dolls, ossia bambole gonfiabili più evolute, esplicitamente costruite per soddisfare le voglie sessuali dei clienti.

La compagnia Lumi Dolls offre quattro modelli di bambole in silicone estremamente realistiche sul suo sito web, con un peso di circa 40 chili e tutte diverse per appartenenza geografica. Kati è quella europea, Lili quella asiatica, Leiza quella africana e Aki quella asiatica.

Una “sessione” in compagnia di una bambola costa dagli 80 euro in su. Il sito che le pubblicizza promette che siano “in grado di soddisfare tutte le vostre fantasie senza limiti”. 

Per rendere l’esperienza “più piacevole ed erotica”, il nuovo business offre la possibilità di vestire e posizionare la bambola secondo i desideri del cliente in una stanza privata in cui questo può ascoltare musica sensuale, accendere candele o guardare pornografia su un televisore.

Secondo un recente congresso internazionale presso l’Università di Londra, un futuro in cui i robot saranno usati per il sesso diventerà la nuova normalità nei prossimi decenni.

I servizi dell’agenzia comprendono diverse tariffe per incontri da un’ora, un’ora e mezza, due ore o una notte intera con la bambola scelta del cliente.

Nella gallery, alcune immagini delle bambole pubblicizzate sul sito.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata