Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:20
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home

La furia del cielo

Immagine di copertina

Gli scatti del cacciatore di tempeste Daniele Macis, appassionato di fulmini e temporali

Daniele Macis è un fotografo sardo di 26 anni, appassionato di fotografia paesaggistica. I suoi soggetti preferiti sono i fulmini e i fenomeni temporaleschi.

“Quando dalla finestra vedo avvicinarsi nuvole cariche di pioggia spero sempre che siano accompagnate da una bella e potente attività elettrica”, dice Macis. “È proprio in queste occasioni che il mio istinto da cacciatore di tempeste si risveglia e mi spinge a fare ciò che una persona normale non farebbe, ovvero avvicinarmi il più possibile alla perturbazione per essere nella posizione più spettacolare”.

Fotografare i fulmini è abbastanza pericoloso, in quanto il treppiede su cui poggia la fotocamera, se è fatto di metallo, potrebbe agire da conduttore e attirare su di esso la scarica. Per questo Macis utilizza un remote controller per gestire la fotocamera a distanza di qualche metro, senza rischiare la pelle.

“Dopo essere riuscito a catturare una bella foto della caduta di un fulmine provo un grande senso di appagamento”, dice Macis. “Se in parte dipende dalla fortuna, è vero anche che bisogna trovarsi nel posto giusto al momento giusto. E questa non è fortuna, ma è istinto, tenacia e passione. Un fulmine deve il suo fascino all’imprevedibilità e alla potenza. È incontrollabile e pericoloso allo stesso tempo, crea quel mix di adrenalina e paura che è difficile rivivere in un’altra situazione”.

Alcune cose da sapere sui fulmini

– Ogni momento sul nostro pianeta ci sono 3.000-5.000 cellule temporalesche.

– Ogni giorno sulla terra cadono tra i cinque e i sei milioni di fulmini.

– La temperatura massima di un fulmine è 33.000 ° C

– La lunghezza massima di un fulmine è 20 Km

– L’intensità di un fulmine è 20000 Ampere di corrente.

– In media, una persona su 3000 viene colpita da un fulmine e in pochissimi casi l’incidente è fatale.

Ti potrebbe interessare
Lotterie / Estrazione Si Vince Tutto: i numeri vincenti estratti oggi 26 gennaio 2022
Lotterie / Estrazione VinciCasa: i numeri vincenti estratti oggi 26 gennaio 2022
Politica / RETROSCENA TPI – Berlusconi sente Salvini e Casini: svolta sul Quirinale vicina
Ti potrebbe interessare
Lotterie / Estrazione Si Vince Tutto: i numeri vincenti estratti oggi 26 gennaio 2022
Lotterie / Estrazione VinciCasa: i numeri vincenti estratti oggi 26 gennaio 2022
Politica / RETROSCENA TPI – Berlusconi sente Salvini e Casini: svolta sul Quirinale vicina
TV / Chi l’ha visto?, le anticipazioni della puntata del 26 gennaio 2022 su Rai 3
TV / Italia’s Got Talent 2022: le anticipazioni della puntata di oggi, 26 gennaio
TV / Back to school streaming e diretta tv: dove vedere il programma di Nicola Savino
TV / Non è l’Arena: ospiti e anticipazioni della puntata di oggi, 26 gennaio 2022
TV / Lezioni di persiano racconta una storia vera? Le informazioni sul film in onda su Rai 1
TV / Viaggio nella Grande Bellezza – il Quirinale: le anticipazioni della puntata del 26 gennaio
TV / Back to school: anticipazioni e ripetenti dell’ultima puntata su Italia 1