Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 21:15
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Usa, il Pentagono annuncia un sistema satellitare da 1,3 miliardi contro i missili ipersonici di Russia e Cina

Immagine di copertina
Il missile ipersonico russo Kinzhal. Credit: EPA/MINISTERO DIFESA RUSSA

Usa, il Pentagono annuncia un sistema satellitare da 1,3 miliardi contro i missili ipersonici di Russia e Cina

Nuovi annunci degli Stati Uniti contro la minaccia dei missili ipersonici, le armi di ultima generazione sperimentate recentemente dalla Cina e utilizzate dalla Russia in Ucraina. Il Pentagono investirà 1,3 miliardi di dollari per realizzare un sistema di satelliti che dovrà contribuire a fermare questi particolari missili, in grado di seguire traiettorie molto più difficili da prevedere.

Secondo Derek Tournear, direttore dell’Agenzia di sviluppo spaziale, i due nuovi contratti annunciati dal dipartimento di Difesa americano entro il 2025 consentiranno di mettere in orbita 28 satelliti in grado di seguire le manovre dei missili, finora difficili da tracciare per le forze statunitensi.

Attualmente, ha detto ai giornalisti, “abbiamo una capacità limitata di fare tracciamento”, per poi correggere il tiro: “chiaramente non abbiamo capacità nulle per eseguire il tracciamento”.

I missili ipersonici si distinguono per l’elevata velocità, la capacità di viaggiare a bassa quota e l’alta manovrabilità, che possono complicare i tentativi di intercettarli. A differenza dei missili tradizionali, non seguono una traiettoria predeterminata, e possono essere manovrati prima di arrivare a destinazione. Il loro nome può essere però fuorviante poiché, a un certo punto durante il loro volo, “quasi tutti i missili balistici raggiungono velocità ipersoniche”.

I nuovi satelliti, ha detto Tournear, consentiranno agli Stati Uniti di rilevare il lancio, seguire il missile ipersonico mentre cambia rotta, calcolare dove si sta dirigendo e trasmettere i dati alle forze che possono lanciare intercettori. Il costo totale dell’iniziativa, inclusi i lanci e altre spese di supporto, sarà di 2,5 miliardi di dollari.

Ieri è arrivato anche un altro annuncio da Raytheon Technologies, importante fornitore della difesa americana che sta puntando al ricco contratto per lo sviluppo dell’Hypersonic Air-breathing Weapon Concept (prototipo d’arma ipersonica respira-aria o HAWC). L’azienda ha completato con successo il test, il terzo dal 2013 considerando anche il tentativo andato a segno di Lockheed Martin, l’altra concorrente nello sviluppo dell’arma, già annunciata negli scorsi anni da Russia e Cina.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Nuovo attacco alla centrale nucleare di Zaporizhzhia: scambio di accuse tra Kiev e Mosca
Esteri / Giallo a New York: due italiani trovati morti in un albergo
Esteri / Usa, Biden fatica a indossare la giacca, poi gli cadono gli occhiali
Ti potrebbe interessare
Esteri / Nuovo attacco alla centrale nucleare di Zaporizhzhia: scambio di accuse tra Kiev e Mosca
Esteri / Giallo a New York: due italiani trovati morti in un albergo
Esteri / Usa, Biden fatica a indossare la giacca, poi gli cadono gli occhiali
Esteri / Parigi, paura all’aeroporto Charles De Gaulle: uomo armato di coltello ucciso dalla polizia
Esteri / Ucraina, bombardamenti russi a Nikopol: 11 morti e 13 feriti
Esteri / Scoperto un nuovo virus di origine animale in Cina: 35 persone contagiate dal Langya
Esteri / Taiwan: “Cina prepara invasione dell’isola. Le manovre militari proseguono”
Esteri / Trump, l’Fbi ha perquisito la casa dell’ex presidente in Florida. Portate via scatole di documenti
Esteri / È morta Olivia Newton-John: la star di “Grease” aveva 73 anni
Esteri / Congo, i Caschi Blu sparano e uccidono civili: il fallimento dell’Onu di cui nessuno parla