Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 18:17
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Il presidente della Commissione europea ha speso 25mila euro per un volo privato

Immagine di copertina
Credit: Reuters/Francois Lenoir

All'inizio del 2016, Jean Claude Juncker ha speso quasi tremila euro a persona per portare con sé a Roma nove collaboratori in diversi incontri con Matteo Renzi, Piero Grasso e Laura Boldrini

Durante le sue visite in Italia tra gennaio e febbraio 2016, il presidente della Commissione europea Jean Claude Juncker ha speso quasi 500mila euro tra trasporti e conti di albergo per sé e per i propri collaboratori.

In particolare, un’inchiesta dell’associazione spagnola Access Info, il presidente ha speso 25mila euro solo per portare a Roma una delegazione di nove collaboratori con un aereo privato.

Queste spese sono state registrate in occasione della visita del presidente della Commissione in Italia, quando Juncker ha incontrato l’allora presidente del Consiglio Matteo Renzi, il presidente del Senato Piero Grasso e la presidente della Camera, Laura Boldrini.

La Commissione europea ha dichiarato che questi esborsi sono legittimi e rientrano nelle disponibilità del presidente. Juncker non ha dunque violato alcuna regola.

La portavoce della Commissione Mina Andreeva ha dichiarato che il jet privato è stato affittato perché non era disponibile alcun altro volo commerciale in orari adatti per rispettare l’agenda del presidente.

Secondo Andreeva, il costo del volo è stato di 2,927 euro a persona. La portavoce ha sottolineato come il Parlamento europeo abbia già rivisto i conti presentati dall’intera Commissione e non abbia sollevato obiezioni sulle spese pubblicate, approvandole in pieno.

Tra le altre spese rese note in dettaglio, il capo della diplomazia Federica Mogherini ha speso 75mila euro per un viaggio in Azerbaigian e in Armenia, mentre l’altro vice presidente della Commissione, l’olandese Frans Timmermans, ha speso quasi 7mila euro in viaggi in soli due mesi.

Caro euroscettico, vuoi davvero distruggere questa Europa?

Ti potrebbe interessare
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Ti potrebbe interessare
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”