Covid ultime 24h
casi +11.629
deceduti +299
tamponi +216.211
terapie intensive +14

Siria, Osservatorio Siriano per i Diritti Umani: 10 morti in raid attribuiti a Israele

Di Marco Nepi
Pubblicato il 2 Giu. 2019 alle 14:22 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 17:13
0
Immagine di copertina
Credit: Afp

Raid Israele Siria Alture Golan | Siria News

Tensione tra Siria e Israele. È di almeno dieci morti, tre soldati siriani e sette combattenti stranieri, il bilancio di un attacco israeliano contro installazioni militari siriane avvenuto in risposta a un lancio di razzi sulle Alture del Golan.

A rivelarlo è l’Osservatorio nazionale per i diritti umani (Ondus), organizzazione non governativa basata in Gran Bretagna e che si avvale di una fitta rete di fonti sul terreno. L’Ong non ha specificato la nazionalità degli stranieri.

Le vittime sono state colpite da un missile nei pressi di Damasco, dove sorgono base militari e depositi attribuiti all’Iran e alla milizia libanese sciita Hezbollah

Nella giornata di sabato 1 giugno dal territorio siriano erano stati lanciati due razzi verso le località israeliane del Golan. Uno dei razzi è caduto in territorio siriano mentre il secondo non ha provocato né vittime né danni.

Raid Israele Siria Alture Golan |  Le dichiarazioni di Benjamin Netanyahu

I due raid sono stati rivendicati dal premier Benjamin Netanyahu: “In seguito a quei lanci ho ordinato alle nostre forze di lanciare un attacco. Non possiamo tollerare spari verso il nostro territorio e a essi reagiamo con grande forza”.

Secondo quanto dichiarato da un portavoce militare israeliano, all’attacco in Siria hanno preso parte aerei ed elicotteri da combattimento che hanno colpito due batterie dell’artiglieria siriana, una batteria di missili di antiaerea SA-2 nonché postazioni di avvistamento e di intelligence delle forze armate siriane sul versante siriano del Golan.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.