Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:10
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Prendete tutto ma non la mia tesi di laurea: la reazione di una ragazza sudafricana rapinata

Immagine di copertina
La studentessa sudafricana Noxolo Ntusi, di 26 anni, durante una rapina a Johannesburg, ha scelto di non consegnare ai malviventi la propria borsa che conteneva la tesi universitaria su cui stava lavorando

La vicenda è avvenuta a Johannesburg, quando due malviventi hanno minacciato con una pistola una dottoressa di 26 anni perché consegnasse loro tutto quello che aveva

Una dottoressa sudafricana di 26 anni, Noxolo Ntusi, si è battuta con alcuni malviventi durante una rapina avvenuta a Johannesburg martedì 12 settembre, scegliendo di non consegnare loro la propria borsa che conteneva la tesi universitaria a cui stava lavorando.

La prospettiva di perdere l’unica copia del proprio lavoro portato avanti durante un Master universitario in zoologia era infatti troppo grave da sopportare. “Non avrei mai permesso loro di prendersela”, ha detto Ntusi all’emittente britannica BBC.

La ragazza si è però in parte pentita delle proprie azioni, definendole “non molto intelligenti” e ha consigliato a tutti coloro che in futuro dovessero vedersi vittima di una rapina di consegnare subito ai malviventi tutto ciò che vogliono, anche se si trattasse di un importante lavoro universitario.

“Potrai sempre scriverlo di nuovo” ha detto alla BBC. Noxolo Ntusi è laureata in medicina e lavora presso il National Health Laboratory Service di Johannesburg, in Sud Africa.

Martedì 12 settembre, mentre la ragazza era sulla via di casa e portava con sé in borsa la propria tesi in zoologia molecolare, un’automobile le si è avvicinata e due uomini, uno armato con una pistola, l’hanno minacciata perché consegnasse loro i suoi averi.

Mentre i rapinatori tentavano di sottrarle la borsa, la ragazza si è opposta per non perdere la propria tesi. “Ho quasi finito di scriverla, non potevo permettermi di perderla”.

La dottoressa Ntusi ha cercato di difendersi restando a terra. “Credo che volessero prendermi e mettermi in macchina, ma ho resistito e alla fine hanno rinunciato”. Il rapinatore armato ha minacciato la ragazza con la pistola.

Ma la dottoressa ha resistito ancora, se avesse perso il suo lavoro avrebbe dovuto chiedere un rinvio di un anno per la sua presentazione. “È stata una situazione molto pericolosa”, ha detto Ntusi.

Le immagini della rapina sono state registrate da alcune telecamere di sicurezza di diverse abitazioni di Auckland Park.

Più tardi, i presunti rapinatori sono stati arrestati dalla polizia, che li ha trovato in possesso di una pistola a gas. Ecco le immagini, pubblicate dalla BBC.

Ti potrebbe interessare
Esteri / La foto di famiglia del deputato Usa tra albero di Natale e armi. È polemica
Esteri / Francia, scontri al primo comizio di Zemmour: il candidato di estrema destra afferrato al collo
Esteri / “La vaccinazione può proteggere da questo”, ospedale tedesco mostra tutti farmaci usati contro il Covid in terapia intensiva
Ti potrebbe interessare
Esteri / La foto di famiglia del deputato Usa tra albero di Natale e armi. È polemica
Esteri / Francia, scontri al primo comizio di Zemmour: il candidato di estrema destra afferrato al collo
Esteri / “La vaccinazione può proteggere da questo”, ospedale tedesco mostra tutti farmaci usati contro il Covid in terapia intensiva
Cronaca / Aung San Suu Kyi condannata a quattro anni di carcere
Esteri / Papa Francesco a Lesbo tra i richiedenti asilo: “Fermiamo questo naufragio di civiltà”
Esteri / Orrore in Germania, cinque morti in una casa: tre sono bambini
Esteri / Il canale della morte: il fotoreportage sulla strage nella Manica su TPI
Esteri / Papa Francesco: “La morte va accolta, non somministrata”
Esteri / Studente italiano ucciso a New York, ferito anche un altro connazionale. Arrestato l'aggressore
Esteri / L’addio commosso di Angela Merkel: “Grazie per la fiducia”