Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:08
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Putin, tutte le figlie (anche segrete) del presidente russo

Immagine di copertina

La vita privata del presidente russo Vladimir Putin è in gran parte piena di misteri e voci non confermate. Un matrimonio, due amanti segrete – una donna delle pulizie e una ginnasta olimpica – , due figlie certe e altre non riconosciute ufficialmente. L’ex agente del Kgb, in politica dal 1993, ha sempre fatto trapelare poco o nulla sulle sue donne e su una vita familiare piuttosto burrascosa. Tanto che pubblicamente non ha mai ammesso di avere figli. “Ho una vita privata in cui non permetto interferenze. Deve essere rispettato”, ha dichiarato di recente il leader russo.

Di certo c’è finora il matrimonio con Lyudmila Škrebneva, avvenuto nel 1983 e terminato nel 2014 dopo il divorzio: dal loro amore sono nate due figlie, Maria e Katerina. Ma secondo alcune indiscrezioni non sarebbero le uniche. Ci sarebbe anche Luiza Rozova, nata dalla relazione con una ex-donna delle pulizie oggi milionaria. C’è chi ipotizza che abbia avuto almeno anche un altro figlio da Alina Kabaeva, campionessa olimpica di ginnastica ritmica considerata da tutti la nuova moglie, o se preferite “l’amante”, del presidente russo.

Proprio in questi giorni, dopo la terribile invasione dell’Ucraina, secondo un’indiscrezione del New York Post, Alina Kabaeva, “si sta nascondendo in Svizzera con i quattro figli”, avuti dal leader del Cremlino. Il giornale americano svela secondo proprie fonti che “i due condividono due figlie gemelle di sette anni, nate vicino a Lugano, in Svizzera, nel febbraio 2015. Si ritiene che abbiano anche altri due figli”. E ancora: “Alina ha due ragazzi e due gemelle con Putin che sono nati in Svizzera”. Un’altra gola profonda ha spiegato: “I bambini hanno tutti passaporti svizzeri, e immagino che lo abbia anche lei”. Il New York Post aggiunge ulteriori informazioni: “Mentre Putin invade l’Ucraina, attaccando cittadini innocenti e provocando una crisi di rifugiati, la sua famiglia è rintanata in uno chalet molto privato e molto sicuro da qualche parte in Svizzera, almeno per ora, come ci ha riportato una fonte”.

Alina Kabaeva è stata una delle più premiate stelle della ginnastica ritmica russa. Ha vinto un oro olimpico e due volte il campionato mondiale. Ma nel suo curriculum c’è una grossa macchia: a Madrid 2001 la sua vittoria è stata annullata per doping. Questo non le ha impedito di affrontare poi una bella carriera da modella.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Guerra in Ucraina, ultime notizie. Zelensky: “Russia usa laser? Testimonia fallimento invasione”
Esteri / Il giornalista russo Solovyov ancora contro Draghi: “Non lo ha eletto nessuno”
Esteri / Giappone, 24enne riceve per errore 340mila euro di aiuti per il Covid e se li gioca tutti al casinò
Ti potrebbe interessare
Esteri / Guerra in Ucraina, ultime notizie. Zelensky: “Russia usa laser? Testimonia fallimento invasione”
Esteri / Il giornalista russo Solovyov ancora contro Draghi: “Non lo ha eletto nessuno”
Esteri / Giappone, 24enne riceve per errore 340mila euro di aiuti per il Covid e se li gioca tutti al casinò
Esteri / Ucraina, soldato russo “ha chiuso la famiglia in uno scantinato e stuprato una ragazza”
Esteri / Drone russo sgancia una granata dentro a un bicchiere di plastica | VIDEO
Cronaca / Mosca espelle 24 diplomatici italiani: “Da Roma azioni ostili e immotivate”
Esteri / Al Congresso Usa si è tenuta la prima audizione sugli Ufo
Esteri / Aereo caduto in Cina, le scatole nere: "È stato fatto precipitare volontariamente"
Esteri / Guerra in Ucraina, Mosca: ripresa colloqui pace improbabile. Gli Stati Uniti riaprono la loro ambasciata a Kiev
Esteri / L’”orbanizzazione” degli Stati Uniti: perché la destra americana guarda sempre più al leader ungherese