Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 06:06
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Per la prevenzione del cancro al seno sui social servono i capezzoli degli uomini

Immagine di copertina

Per evitare che Facebook o Instagram cancellassero un video sull'autopalpazione del seno, un'associazione argentina ha approfittato dei pettorali di un uomo poco in forma

L’organizzazione argentina Macma (Movimiento Ayuda Càncer de Mama), che si occupa di promuovere la prevenzione
al cancro al seno, ha recentemente diffuso un video su YouTube che in maniera
originale e divertente vuole informare su quest’importante questione.

Uno dei problemi che le associazioni come Macma devono
affrontare quando vogliono diffondere online materiali sulla prevenzione è
quello della censura: su diversi social network come Facebook e Instagram,
infatti, ogni immagine di capezzoli femminili è vietata.

In questo modo, qualsiasi tutorial che possa spiegare
attraverso foto e video il metodo corretto per l’autopalpazione, volto a
controllare periodicamente l’eventuale presenza di noduli, viene sabotato dalle
regole ferree di questi siti.

L’associazione argentina ha però avuto un’idea per
scavalcare questo genere di censura, e nel farlo ha anche fatto ridere molti
spettatori: per fare da testimonial alla campagna per l’autopalpazione, non è
stata infatti scelta una donna, ma un uomo piuttosto in carne di nome Henry.

L’uomo, dotato di pettorali decisamente poco atletici, può
infatti fungere senza problemi da modello, in quanto i suoi “seni” sono
sviluppati quanto quelli di molte donne, ma ha il vantaggio di non dover subire
alcuna censura secondo i dettami di Facebook, Instagram o YouTube.

La campagna è stata lanciata con l’hashtag #TetasxTetas in
spagnolo, o # ManBoobs4Boobs in inglese, e promuove la diagnosi precoce del
cancro al seno, il tipo di tumore più comune per le donne di tutto il mondo.

IL VIDEO 

Ti potrebbe interessare
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Ti potrebbe interessare
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”
Esteri / La regina Elisabetta come Greta: "I leader parlano di ambiente, ma non fanno niente"
Esteri / Quattro podcast che raccontano quattro storie di giovani donne afghane
Esteri / Dalla conversione all’Islam ai precedenti: chi è l’attentatore di Kongsberg armato di arco e frecce