Più di 20 poliziotti afghani uccisi in una serie di attacchi Taliban a Kandahar

Negli scontri le forze dell'ordine afghane sono riuscite a eliminare 45 Taliban. A Bala Bouk i Taliban hanno ucciso otto soldati

Di Giuseppe Loris Ienco
Pubblicato il 14 Nov. 2017 alle 09:02 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 21:45
0
Immagine di copertina
Polizia in Afghanistan. Credit: AFP PHOTO / WAKIL KOHSAR / TO GO WITH AFP STORY AFGHANISTAN-CONFLICT-RELIGION,ADVANCER BY EMAL HAIDARY

Martedì 14 novembre 22 poliziotti sono stati uccisi e altri 15 feriti dai Taliban dopo una serie di attacchi in alcuni posti di controllo nella provincia meridionale di Kandahar, in Afghanistan.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

I funzionari afghani hanno annunciato l’uccisione di 45 Taliban e il ferimento di altri 35 negli scontri a fuoco, come riportato dall’agenzia di stampa Reuters.

Per i Taliban, che hanno contattato alcuni giornalisti tramite messaggi WhatsApp, i poliziotti uccisi sarebbero invece 43, oltre a 13 veicoli blindati distrutti.

Zia Durrani, portavoce della polizia di Kandahar, ha detto: “I nostri uomini hanno resistito fino all’arrivo dei rinforzi e del supporto aereo. I Taliban sono stati sconfitti.”

Sempre martedì otto soldati afghani sono stati uccisi e altri tre feriti in un altro attacco dei Taliban a Bala Bouk, nella provincia ovest di Farah.

I sempre più frequenti attacchi dell’Isis e dei Taliban, che combattono per riprendere il controllo del paese dopo essere stati estromessi dall’esercito statunitense nel 2001, sono un segno tangibile delle difficoltà del governo afghano, la cui influenza è inferiore al 60 per cento su tutto il territorio nazionale.

Solo una settimana fa, martedì 7 novembre, almeno tre uomini armati hanno assaltato la sede della televisione locale Shamshad Tv nella capitale Kabul.

Nell’attacco è stata uccisa una persona e almeno 20 sono rimaste ferite. Nell’attentato, rivendicato dal sedicente Stato Islamico attraverso l’organo di propaganda Amaq, uno degli assalitori si è fatto esplodere all’ingresso dell’edificio, mentre un altro ha ingaggiato un conflitto a fuoco con le forze dell’ordine dal tetto della sede di Shamshad Tv.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.