SPECIALE ELEZIONI REGIONALI E REFERENDUM DIRETTA VIDEO

SPECIALE ELEZIONI REGIONALI E REFERENDUM DIRETTA VIDEO. Gli exit poll, i risultati in tempo reale, i primi commenti, i collegamenti con i nostri inviati e le analisi sui possibili riequilibri di potere. Segui su Facebook e intervieni anche tu nel dibattito in studio. Conduce Giulio Gambino.

Posted by TPI on Monday, 21 September 2020

Partorisce la figlia in casa, la avvelena e la getta dal terzo piano: la piccola è morta dopo alcuni giorni di agonia

L'orrendo crimine è avvenuto in una cittadina della Thailandia

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 5 Ago. 2019 alle 13:04 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 16:25
0
Immagine di copertina

Partorisce la figlia in casa, la avvelena e la getta dal terzo piano

Partorisce la figlia in casa, poi la avvelena e la getta dal balcone del terzo piano.

L’orrenda vicenda è avvenuta lo scorso 23 luglio in un condominio di Nonthaburi, cittadina della Thailandia.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, la donna, dopo aver partorito in bagno, ha avvelenato la neonata facendole bere del detergente, poi ha chiuso la piccola in una borsa nera e ha gettato l’involucro dal balcone del suo appartamento, situato al terzo piano.

La borsa, con all’interno la piccola, è stata poi ritrovata da alcuni vicini, che hanno immediatamente chiamato i soccorsi.

Per la neonata, però, non c’è stato nulla da fare, è morta in ospedale dopo alcuni giorni di agonia: troppo gravi, infatti, le ferite che aveva riportato.

Una volta ricostruito l’accaduto, grazie anche alle immagini delle telecamere di videosorveglianza, la mamma della bambina, una 18enne, è stata arrestata insieme al suo compagno, un 23enne.

La donna ha confessato l’omicidio, affermando di essere stata presa dal panico subito dopo il parto. Secondo quanto riferito, infatti, la bambina non era del suo compagno e lei non sapeva come dirlo al suo ragazzo.

Rapisce la figlia di 4 anni e la consegna a un pedofilo per fare un dispetto all’ex marito

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.