Pablo Iglesias chiede la paternità e lascia la guida di Podemos: “Adesso preferisco accudire i gemelli”

Pablo Iglesias ha chiesto tre mesi di paternità al Congresso dei deputati spagnolo

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 24 Dic. 2018 alle 13:14 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 20:37
0
Immagine di copertina
Pablo Iglesias e uno dei suoi figli

Il leader di Podemos Pablo Iglesias ha chiesto un permesso di paternità per occuparsi dei suoi due figli. Lascia quindi momentaneamente la guida del partito.

I gemellini – Pablo Iglesias abbandona – per il momento – la prima linea della politica, per prendersi cura dei suoi gemelli usando il congedo di paternità. E prima di cadere nel silenzio concede un’ultima intervista a El HuffPost, l’Huffington Post spagnolo. Si tratta di una svolta personale e politica. Scottano ancora nella mente di Iglesias l’incontro con Sanchez e Torra a Barcellona, ​​il consiglio dei ministri e le proteste contro di lui. Il leader di Podemos ha forse bisogno di calma e famiglia al suo fianco.

Chi prenderà il suo posto –  Il suo posto alla guida di Podemos sarà preso dalla madre dei bambini, Irene Montero, che negli ultimi mesi era rimasta a casa. La coppia, infatti, ha deciso di dividersi equamente l’aspettativa. “Dobbiamo essere di esempio”, ha spiegato Iglesias, “abbiamo sempre difeso il principio che i permessi debbano essere uguali perché se diventano trasferibili tra moglie e marito, poi finisce che sono le donne a restare a casa”.

La paternità in Italia – Per la legge di bilancio, in Italia si tornerà ben presto da 4 a 2 giorni di congedo per paternità. Nel nostro paese sono davvero pochi i papà che decidono di restare a casa con i propri bambini: solo il 7% della popolazione. Tanto meno i leader politici.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.