Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

La gaffe del governo di Orban: nel manifesto sulla “famiglia ideale” c’è il meme del “fidanzato distratto”

Immagine di copertina
Il manifesto e il meme a confronto. Il modello è lo stesso.

Per i manifesti che promuovono la famiglia "tradizionale" è stato scelto lo stesso modello del meme virale che rappresenta il fidanzato "infedele"

Il governo ungherese di Viktor Orban è stato deriso dal web. Per i manifesti che promuovono la famiglia “tradizionale” sono stati scelti gli stessi modelli del meme virale del “fidanzato distratto”.

Il meme in questione è quello in cui si vede il ragazzo che passeggia a braccetto con la fidanzata, ma che si volta per guardare un’altra ragazza.

Sui social è un’immagine che viene spesso condivisa per rappresentare i tradimenti. E il governo di Orban ha scelto proprio quel ragazzo per promuovere la sua campagna per aumentare la natalità e per rappresentare la famiglia “ideale”.

Una gaffe che la rete non ha perdonato. Sono tantissimi gli utenti che su Twitter hanno condiviso la foto mettendo a confronto il manifesto e il meme del “fidanzato distratto” dimostrando che si tratta dello stesso uomo. In un’immagine rappresenta il marito “perfetto” e nell’altra quella del compagno “infedele”.

La fotografia utilizzata era una di una serie di foto d’archivio scattate da un fotografo di Barcellona, ​​Antonio Guillem, il modello è stato fotografato in varie situazioni da utilizzare in campagne pubblicitarie.

Orban, il cui partito ha vinto per il terzo mandato consecutivo, ha voluto rappresentare il suo governo come un promotore dei valori cristiani tradizionali esaltando il ruolo delle donne e l’importanza delle “famiglie tradizionali” come soluzione allo spopolamento ungherese e all’emigrazione dei cittadini nell’Europa occidentale .

A febbraio Orban ha annunciato che le donne che hanno quattro o più figli potranno beneficiare di agevolazioni fiscali. Il premier ungherese ha lanciato infatti la nuova politica per incrementare la natalità nel paese e “difendere la cristianità”.

Ungheria, Orban: “Più bambini cristiani e meno immigrati. Aiutiamo le famiglie a fare figli”

Ti potrebbe interessare
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Ti potrebbe interessare
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”