Covid ultime 24h
casi +13.633
deceduti +472
tamponi +264.728
terapie intensive -28

​Notre Dame, il prete che ha salvato la Corona di spine nel 2015 entrò nel Bataclan

Di Futura D'Aprile
Pubblicato il 16 Apr. 2019 alle 22:10 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 23:31
0
Immagine di copertina

Il prete che ha sfidato le fiamme divampate nella Cattedrale di Notre Dame per salvare la corona di spine di Gesù, padre Jean-Marc Fournier, era già noto all’opinione pubblica francese per il suo coraggio.

>Come è stato possibile che Notre Dame sia andata a fuoco

Il cappellano dei Vigili del fuoco è lo stesso che il 13 novembre del 2015 entrò nel Bataclan per soccorrere i feriti dopo l’attentato in cui perse la vita anche una giovane italiana, Valeria Solesin.

“Non ha mostrato alcuna paura mentre si dirigeva verso le reliquie all’interno della Cattedrale e si è assicurato che fossero salvate. Si occupa di vita e di morte ogni giorno e non mostra mai paura”, ha raccontato al Daily Mail un testimone.

Padre Jean-Marc Fournier è riuscito a mettere in salvo le reliquie grazie all’aiuto dei volontari che hanno formato una catena umana per permettere al prete di entrare nella Cattedrale in fiamme.

Il cappellano dei Vigili del fuoco, 50 anni, ha passato diversi anni nelle forze armate francesi, partecipando anche ad una missione in Afghanistan.

>Notre Dame, Macron: “Entro 5 anni ricostruiremo la Cattedrale”

Intanto il presidente francese Macron in un discorso alla nazione ha promesso che la Cattedrale sarà ricostruita in 5 anni, grazie anche alle donazioni che sono già state inviate da privati cittadini, vip e magnati francesi e non.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.