Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:29
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Chi è Marina Ovsyannikova, la giornalista scomparsa dopo aver interrotto il tg russo per protesta

Immagine di copertina

Il suo video ha fatto il giro del mondo. Ora però purtroppo la giornalista Marina Ovsyannikova risulta scomparsa. La donna è stata arrestata in seguito alla sua apparizione durante il tg della tv russa Canale 1 con un cartello contro la guerra in Ucraina (Qui il video). “Non credete alla propaganda, vi stanno mentendo” recitava lo striscione esibito in onda in diretta sul primo canale nazionale. Una scelta molto coraggiosa da parte della cronista, che si è schierata apertamente contro la mossa di Putin.

Prima del suo gesto Ovsyannikova aveva registrato un messaggio in cui definiva quello che sta accadendo in Ucraina “un crimine, la cui responsabilità ricade solo su un uomo, Vladimir Putin”. Dieci ore dopo il fermo, la giornalista risulta scomparsa, secondo quanto denunciato dagli avvocati di Ovd Info, l’Ong che si occupa di violazioni dei diritti umani e di perseguitati politici.

Nel videomessaggio diffuso su YouTube in previsione dell’arresto per l’irruzione durante il tg russo, Ovsyannikova – che ha ricordato di avere un padre ucraino e una madre russa – ha ammesso di “vergognarsi” per aver lavorato per la tv russa negli ultimi anni “portando avanti la propaganda del Cremlino, permettendo alla gente di mentire dagli schermi televisivi e trasformando in zombie il popolo russo”. Inoltre la giornalista ha riconosciuto che “l’intero mondo ci ha voltato le spalle e non basteranno dieci generazioni di nostri discendenti per lavare le nostre mani da questa guerra fratricida”. “Siamo stati zitti quando sono iniziati gli attacchi alla Crimea nel 2014, e ancora siamo stati zitti quando il Cremlino ha avvelenato Navalny. Stiamo continuando a guardare questo regime senza dire niente”, ha aggiunto.

Ma chi è Marina Ovsyannikova? La cronista, 44 anni e due figli, ha studiato alla Kuban State University e all’Accademia presidenziale di economia nazionale e pubblica amministrazione e si è laureata presso la Presidential Academy nel 2005. Ha poi lavorato per diversi anni per la televisione di stato russa Channel One dopo l’esperienza con Kuban Tv. Da qui la scelta di interrompere la messa in onda del tg russo con un cartellone di protesta contro la guerra e contro la propaganda. Come detto, dal momento dell’arresto non si hanno più sue notizie.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Guerra in Ucraina, Svezia e Finlandia presentano la domanda di adesione alla Nato
Esteri / L’”orbanizzazione” degli Stati Uniti: perché la destra americana guarda sempre più al leader ungherese
Esteri / Goldman Sachs offre ferie illimitate ai dipendenti senior per “riposarsi e ricaricarsi”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Guerra in Ucraina, Svezia e Finlandia presentano la domanda di adesione alla Nato
Esteri / L’”orbanizzazione” degli Stati Uniti: perché la destra americana guarda sempre più al leader ungherese
Esteri / Goldman Sachs offre ferie illimitate ai dipendenti senior per “riposarsi e ricaricarsi”
Esteri / I soldati ucraini lasciano l’acciaieria di Azovstal dopo settimane di assedio | VIDEO
Esteri / Amber Heard: “Johnny Depp mi ha quasi ucciso sull’Orient Express”
Esteri / Gran Bretagna, visto speciale agli studenti laureati in Università meritevoli: atenei italiani esclusi dalla lista
Esteri / Il filosofo Galimberti: "Non bisogna umiliare Putin? Non si tratta con i dittatori"
Esteri / Musk: "Compro Twitter solo se dimostrano che i profili fake sono meno del 5%"
Esteri / Aborto Usa & getta: ecco l’eredità oscurantista di Trump
Esteri / Guerra in Ucraina, sospesi i negoziati. Svezia e Finlandia domani invieranno candidatura alla Nato