Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 14:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Australia, soffre di mal di testa per 7 anni: i medici trovano una ciste piena di larve nel cervello

Immagine di copertina
La risonanza magnetica mostra le cisti e le larve nel cervello della donna. Credit: The American Journal of Tropical Medicine and Hygiene / CNN

Soffre di mal di testa per sette anni: i medici trovano una ciste piena di vermi nel cervello

Erano i vermi la causa dei forti mal di testa di cui soffriva la ragazza australiana da ben sette anni. Dopo continue e inutili terapie, i medici sono infatti riusciti a individuare che cosa causasse le emicranie dolorose e la vista offuscata alla giovane 25enne. Il caso è stato riportato sull’American Journal of Tropical Medicine and Hygiene ed è il primo nel Paese.

La donna accusava forti mal di testa due o tre volte al mese che curava con farmaci prescritti per l’emicrania. Tuttavia, il suo ultimo mal di testa è durato più di una settimana e si è manifestato con sintomi più gravi, incluso l’offuscamento della vista. Una risonanza magnetica del cervello ha portato i medici a credere che potesse essere un tumore la causa del suo dolore, ma dopo aver operato e rimosso la lesione, hanno scoperto che in realtà si trattava di una cisti piena di larve di tenia.

Questa condizione è nota come neurocisticercosi – l’infestazione del sistema nervoso centrale da parte degli stadi larvali, o cisticerchi, di Taenia solium –  che può causare sintomi neurologici quando si sviluppano cisti larvali nel cervello. Il parassita viene comunemente trasmesso consumando carne di maiale poco cotta o entrando in contatto con cibo, acqua e terreno contaminati da uova di tenia. La 25enne, che lavorava come barista, era considerata a rischio nullo o molto basso di infezione da larve di tenia, ma si ritiene che in qualche modo avesse ingerito accidentalmente uova di tenia. La migliore linea di difesa contro un’infezione simile è quella di cuocere la carne a temperature di sicurezza, lavarsi le mani con sapone prima dei pasti e mangiare solo cibo cucinato in condizioni igieniche.

Leggi anche: 1. Ameba mangia cervello: cosa è, dove si trova e come si cura il parassita; // 2. Bambino di 6 anni muore per un’ameba mangia-cervello che infesta la rete idrica del Texas; // 3. Ecco cosa succede al cervello di chi si lamenta in continuazione
Ti potrebbe interessare
Esteri / Usa, Biden fatica a indossare la giacca, poi gli cadono gli occhiali
Esteri / Parigi, paura all’aeroporto Charles De Gaulle: uomo armato di coltello ucciso dalla polizia
Esteri / Ucraina, bombardamenti russi a Nikopol: 11 morti e 13 feriti
Ti potrebbe interessare
Esteri / Usa, Biden fatica a indossare la giacca, poi gli cadono gli occhiali
Esteri / Parigi, paura all’aeroporto Charles De Gaulle: uomo armato di coltello ucciso dalla polizia
Esteri / Ucraina, bombardamenti russi a Nikopol: 11 morti e 13 feriti
Esteri / Scoperto un nuovo virus di origine animale in Cina: 35 persone contagiate dal Langya
Esteri / Taiwan: “Cina prepara invasione dell’isola. Le manovre militari proseguono”
Esteri / Trump, l’Fbi ha perquisito la casa dell’ex presidente in Florida. Portate via scatole di documenti
Esteri / È morta Olivia Newton-John: la star di “Grease” aveva 73 anni
Esteri / Congo, i Caschi Blu sparano e uccidono civili: il fallimento dell’Onu di cui nessuno parla
Esteri / Taiwan prepara due esercitazioni di artiglieria. Si riducono operazioni della Cina, riprendono voli
Esteri / Zaporizhzhia, 40 razzi vicino alla centrale nucleare più grande d’Europa. Aiea: “Rischio di disastro”