Covid ultime 24h
casi +19.350
deceduti +785
tamponi +182.100
terapie intensive -81

L’amore per i figli fino all’ultimo istante di una madre malata terminale

Un fotoreporter ha vinto il premio Pulitzer documentando gli ultimi giorni di vita di una madre malata, che ha voluto lasciare al resto della famiglia una testimonianza del suo amore

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 30 Ott. 2017 alle 19:05 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 00:33
1
Immagine di copertina
© Preston Gannaway:Concord Monitor

Quando a Carolynne St. Pierre, una giovane donna residente in New Hampshire, negli Stati Uniti, e conosciuta per il suo spiccato senso dell’umorismo, fu diagnosticata una rara forma di cancro al fegato, fu lei a decidere come voleva morire.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Il fotoreporter Preston Gannaway ha raccontato la storia di questa coraggiosa madre, che voleva lasciare il mondo circondata dalla propria famiglia. E che fino all’ultimo momento, decise di preservare il suo amore e la sua vita aiutando il reporter a realizzare un documentario fotografico per i suoi tre bambini: Melissa, Brian e E.J. Con la preoccupazione che E.J., di soli cinque anni, non avrebbe ricordato la mamma in futuro, Carolynne St. Pierre iniziò le riprese e si preparò per le pose fotografiche, proprio mentre si sottoponeva a dolorose terapie.

Armato di camera e di una grande sensibilità, la stessa che gli ha fatto vincere il Pulitzer per il progetto, Gannaway cominciò a documentare la storia nella primavera del 2006. Un racconto sulla vita di una famiglia che convive con la malattia terminale della madre e che tenta di affrontarla restando unita.

Le fotografie della serie Remember Me, catturano momenti ordinari, della quotidianità, ma con un risultato intenso. Immagini pesanti, ma che lasciano comunque un senso di positività. Mostrano una famiglia lacerata dal dolore, ma al tempo stesso legata dall’amore.

Caroline St. Pierre è morta nel febbraio del 2007 all’età di 44 anni, ma la sua storia vive in queste immagini e nel ricordo dei suoi bambini.

1
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.